CastelliToday

I Castelli Romani divisi in due per la chiusura del ponte di Ariccia

Dopo l'intervento del Ministero delle infrastrutture, il ponte monumentale di Ariccia è stato chiuso al traffico pesante dividendo di fatto a metà i Castelli Romani. Ariccia è ora raggiungibile solo con mezzi privati o a piedi ed il Sindaco Cianfanelli sollecita le perizie di staticità dell'ANAS

Dallo scorso 3 gennaio il celebre Ponte monumentale di Ariccia è chiuso al traffico dei veicoli pesanti, a seguito della richiesta del Ministero delle infrastrutture di eseguire le prove di staticità da parte dell'ANAS e nel frattempo di prevedere l’adozione, da parte dell’Amministrazione Comunale, di provvedimenti di limitazione della circolazione dei veicoli.

La situazione però divide di fatto i Castelli Romani a metà in quanto la limitazione del traffico pesante impedisce ai mezzi di trasporto pubblico di transitare sul ponte e collegare Albano con Genzano e Velletri. Ariccia è quindi raggiungibile solo con i mezzi privati o a piedi, anche se il Comune di Ariccia ha attivato un servizio navetta gratuito, ma questo sarà attivo solo fino al 21 gennaio.

Proprio a tal fine l'amministrazione comunale ha sollecitato  l’Anas ad effettuare gli accertamenti tecnici sul Ponte Monumentale disposti dalla Direzione generale per la Vigilanza e la Sicurezza nelle Infrastrutture del Ministero delle Infrastrutture. Sollecito firmato congiuntamente anche dai Sindaci di Albano, Genzano, Lanuvio, Nemi e Velletri.

“La situazione – afferma il Sindaco di Ariccia Emilio Cianfanelli – va affrontata con estrema serietà ed equilibrio. In quanto responsabile della sicurezza e dell’ordine pubblico ho il dovere di prendere tutti i provvedimenti necessari per la salvaguardia dell’incolumità pubblica, evitando così inutili rischi per la comunità”.

“Comprendiamo il disagio di quanti utilizzano i mezzi pubblici, al quale abbiamo ovviato con l’attivazione di un servizio di collegamento gratuito con Albano e Genzano dalle 5 alle 21 e che intendiamo migliorare, ma la sicurezza e gli accertamenti su una struttura così importante che dal 1969 (anno della sua seconda ricostruzione) non ha mai ricevuto manutenzione, credo sia di primaria importanza. Dispiace – conclude il primo cittadino- però notare come l’opposizione cerchi di strumentalizzare questa situazione di disagio momentaneo sminuendo e fuorviando i cittadini dal reale problema, che responsabilmente stiamo affrontando
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento