menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Albano: firmata l'ordinanza per impedire l'emergenza rifiuti

Il sindaco ha firmato l'ordinanza per garantire l'utilizzo della discarica di Roncigliano ed evitare le strade piene di rifiuti. Intanto si valuta la possibilità di agire in giudizio contro Cerroni

Firmata l'ordinanza dal Sindaco di Albano Nicola Marini per evitare l'emergenza rifiuti e permettere alla Volsca Ambiente di continuare a conferire i rifiuti nella discarica di Roncigliano. L'ordinanza si è resa necessaria dopo l'interdizione da parte del prefetto all'utilizzo degli impianti riconducibili al gruppo Cerroni, decisione che avrebbe creato una vera e propria emergenza sanitaria con i rifiuti in strada. L'ordinanza con carattere di urgenza ha una durata di 3 mesi. 
"Sono evidenti le immediate ripercussioni che si sarebbero verificate sull’ordinario espletamento del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani con le inevitabili conseguenze igienico sanitarie – ha spiegato  il Sindaco Nicola Marini - Per questo motivo abbiamo deciso di emettere un’ordinanza per consentire alla società che espleta il servizio di raccolta e smaltimento nella nostra città, la Volsca Ambiente e Servizi, di poter continuare a farlo vista l’impossibilità di sostituire in tempi rapidi il soggetto che fornisce il servizio di discarica, come previsto dalla normativa. Abbiamo adottato analogo provvedimento a quello fatto dal Comune di Roma rispetto alla discarica di Malagrotta, anch’essa oggetto di misura interdittiva del Prefetto".

"L’ordinanza – continua Marini– rappresenta una misura temporanea non la soluzione al problema. Siamo fortemente preoccupati che durante questi tre mesi non si trovino soluzioni alternative per una corretta gestione del ciclo dei rifiuti con il rischio di ritrovarci le strade sommerse dalla spazzatura, come del resto evidenziato anche dal Sindaco di Roma".

Nella giornata di ieri inoltre il Tribunale di Roma ha notificato al Comune di Albano il Decreto che dispone il giudizio immediato per Manlio Cerroni e altri. Il sindaco ha immediatamente trasmesso gli atti ai nostri Legali con i quali ci stiamo già confrontando per decidere ogni azione legale a tutela della città e dei cittadini sia come parte lesa che in sede civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento