AurelioToday

Pdci: "Via Aurelia, quel cantiere infinito che fa impazzire gli automobilisti"

I cittadini sono stufi. Lavorare stanca ma se ci mettiamo pure il traffico supplementare, si arriva sul posto di lavoro già sfiniti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Coloro che percorrono la via Aurelia, appena usciti dal Raccordo Anulare, lo sanno e si mettono il cuore in pace: ogni giorno si impiegano almeno 20 minuti per percorrere 1 Km!

Succede all'altezza della Stazione Aurelia. La strada subisce un restringimento per la presenza del cantiere di realizzazione di un sottopasso.

Ma se gli automobilisti sapessero perché debbono sprecare tutto quel tempo, si arrabbierebbero molto. I lavori devono essere realizzati nell'ambito dell'accordo di programma del 2005 denominato "Valcannuta", che prevede la costruzione di 5 enormi palazzi in località Val Cannuta e due opere pubbliche: un asilo e il prolungamento di via Gregorio XI.

I palazzi sono finiti e abitati da un pezzo, l'asilo è funzionante e il prolungamento di via Gregorio XI percorribile. Sembrerebbe tutto a posto. E invece no. Per finire la convenzione manca la costruzione di un sottopasso dell'Aurelia, la cui realizzazione comporta l'abbattimento del vecchio sottopasso pedonale per costruire un sottopasso carrozzabile.

Il cantiere è stato avviato più di un anno fa ma i lavori sono andati a rilento. Del resto perché mai il costruttore, che secondo la convenzione deve accollarsi tutti i costi di realizzazione, avrebbe interesse a sbrigarsi? I soldi degli appartamenti li ha già incassati. Da quel momento sarebbero solo spese.

Il Partito dei Comunisti Italiani del XIII Municipio è quindi convinto che dovrebbe essere l'amministrazione locale del Municipio XIII e il Comune a pretendere ciò che spetta alla collettività.

Dal Municipio sono state fornite risposte sempre diverse che spostavano il termine dei lavori sempre più in avanti nel tempo.

I cittadini sono stufi. Lavorare stanca ma se ci mettiamo pure il traffico supplementare, si arriva sul posto di lavoro già sfiniti.

Il PdCI denuncia l'episodio come simbolo di quanto accade, ormai da lungo tempo, in molte zone di Roma: le opere pubbliche sono sempre meno importanti del profitto del privato!

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento