Politica

Sicurezza, Silp-Cgil di Roma e Lazio: "Finora nessuno ha mai ascoltato lavoratori Polizia"

I segretari generali del Silp-Cgil di Roma e Lazio Gianni Ciotti e Cosmo Bianchini affermano che "non si produce sicurezza con gli slogan"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

silp-2"Non si produce sicurezza con gli slogan. Il rischio è quello di illudere i cittadini con proposte inadeguate e improponibili. Continuiamo a sentire il sindaco di Roma fare mille proposte, oltre al protocollo 'Mille occhi', ma ad oggi nessuno si è mai degnato di ascoltare chi rappresenta i lavoratori della polizia". Lo affermano i segretari generali del Silp-Cgil di Roma e Lazio Gianni Ciotti e Cosmo Bianchini. I sindacalisti parlano della "legittima richiesta di sicurezza che arriva dai cittadini romani e laziali preoccupati per la consolidata presenza della criminalità nella regione con sparatorie ormai all'ordine del giorno e continue faide tra bande". E poi aggiungono: "Le forze dell'ordine continuano a svolgere il loro lavoro con dignità e professionalità, benché falcidiate dai tagli governativi e indignati per le numerose inchieste che coinvolgono esponenti politici di svariate città nel Lazio, ultimo il caso Ponza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, Silp-Cgil di Roma e Lazio: "Finora nessuno ha mai ascoltato lavoratori Polizia"

RomaToday è in caricamento