Cronaca Casal de Pazzi

Testimoni di Geova in assemblea per cercare la giustizia di Dio

Raduno annuale per 1500 fedeli di Roma. Il bene e il male alla luce delle Sacre Scritture

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday
I Testimoni di Geova di Roma stanno ultimando i preparativi per la loro annuale assemblea di circoscrizione, che si terrà domenica 19 ottobre a piazzale Hegel. Il tema scelto per l'edizione di quest'anno, "Continuiamo a cercare la giustizia di Geova", è tratto dalle parole pronunciate da Gesù e riportate nel capitolo 6 del vangelo di Matteo.
I Testimoni danno grande valore a questo comando di Gesù. Sono convinti che molti problemi dell'uomo derivino dall'aver ignorato la "giustizia di Dio". In un mondo dove ognuno rivendica il diritto di determinare da sé cosa è giusto o sbagliato, molti soffrono a causa di ingiustizie subite, altri si indignano vedendo il trattamento iniquo spesso riservato ai più deboli. Quello che viene considerato corretto per alcuni è inaccettabile per altri. Negli ultimi anni, i cambiamenti sociali e la globalizzazione hanno aperto nuovi terreni di scontro su ciò che deve essere considerato giusto o sbagliato.
I Testimoni di Geova hanno appreso dalla Bibbia che solo Dio ha il diritto e la capacità di determinare il bene e il male. Credono nelle parole riportate nel libro biblico di Deuteronomio, 32:4: "Tutte le sue vie sono giustizia". Esaminando la Parola di Dio, si sono convinti che solo le leggi divine possono produrre unità, pace e uguaglianza per tutti gli uomini.
Il programma dell'assemblea comprende letture della Bibbia, esempi di personaggi biblici e testimonianze personali. Il discorso pubblico, dal tema "Come possiamo distinguere il bene e il male?", aiuterà i presenti a stabilire cosa è giusto o sbagliato secondo Dio. Un altro discorso esaminerà come essere giusti nei rapporti con gli altri. Si vedrà anche che la vera giustizia non è semplicemente la stretta osservanza di rigide leggi, ma è soprattutto una manifestazione di amore per il prossimo. Uno dei momenti più attesi è il battesimo di nuovi testimoni, preceduto da un discorso sul significato della dedicazione a Dio.
L'evento interesserà circa 1500 testimoni, una parte dei 14.000 che vivono nella provincia di Roma. I Testimoni arriveranno dalla zona sud della Capitale compresa tra Acilia, Eur, Garbatella, Appia, Prenestina e Casilina. Il programma inizierà alle 9.40 e terminerà alle 16:10.
Nei centri di culto dei testimoni di Geova chiunque è benvenuto. Tutti sono invitati, compresi i professionisti della stampa e dell'informazione. Per ulteriori dettagli si possono usare i riferimenti indicati sotto.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testimoni di Geova in assemblea per cercare la giustizia di Dio

RomaToday è in caricamento