rotate-mobile
Pietralata Via del Frantoio

La scuola Fabio Filzi si rifà il look con i soldi del Pnrr

I lavori dureranno due anni. Sarà costruito un polo per accogliere bambini da 0 a 6 anni

La scuola Fabio Filzi di Tiburtino III si rifà il look. Gli interventi di ristrutturazione sono resi possibili grazie all’impiego dei fondi del Pnrr – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – e di quelli previsti dal piano investimenti. “Siamo molto soddisfatti – ha detto Annarita Leobruni, assessora alla Scuola del Municipio Roma IV – perché in questo modo riusciremo a consegnare al quartiere una scuola completamente rinnovata e un polo innovativo”. 

Dalla rivoluzione ‘green’ alla manutenzione delle scuole

Era luglio dello scorso anno quando dal Campidoglio è stata annunciata la rivoluzione ‘green’ in alcune scuole della Capitale. Tra queste anche scuole del Tiburtino: l’asilo nido "Insieme con un Sorriso", la scuola media "Perlasca" di via Barelli e quella dell’infanzia "Zanardini" via Zanardini. E ancora la scuola primaria "Piccinini" Via dei Fiorentini, Scuola primaria "Tullio de Mauro" Via Ferdinando Santi, Scuola media "Alberto Sordi", Asilo nido "La Giostra" Via Zampieri. E ancora, la scuola primaria "Palombini"- Via Palombini 39, Scuola Infanzia - "Boschetti Alberti" - Piazza Sacco, Scuola Media "Perlasca", Via Ramiro Fabiani, Scuola Primaria "Mattarella" Piazza Balsamo Crivelli, Scuola media "Tullio de Mauro" Via Santi, Scuola di infanzia "Matite colorate" Piazza Paolo Rossi. Un progetto che anticipava gli interventi di manutenzione e riqualificazione in molti istituti del Municipio e che è proseguito anche grazie all’utilizzo dei fondi del Pnrr. 

Come nasce il polo infanzia alla scuola Fabio Filzi

La scuola Fabio Filzi di via del Frantoio è un luogo storico del quartiere Tiburtino III. Vicino agli ex locali poi occupati e sgomberati più volte, l’istituto accoglie decine di bambini. Per i lavori di ristrutturazione saranno impiegati 2.639.000 di euro del Pnrr e altri 1.500.000 di euro dal piano investimenti. “Durante i lavori, i bambini verranno trasferiti alla scuola Scalarini che ha attualmente un piano in disuso che riqualificheremo e che potrà ospitarli e poi torneranno alla Fabio Filzi che diventerà un polo innovativo su tutta Roma” ha concluso Leobruni. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola Fabio Filzi si rifà il look con i soldi del Pnrr

RomaToday è in caricamento