Mercoledì, 4 Agosto 2021
Ottavia Ottavia / ipogeo degli ottavi

Ipogeo degli Ottavi, disgrazia annunciata. Barletta: segnaletica entro la settimana

Sosta selvaggia, alta velocità e nessun controllo: la situazione denunciata già da molto tempo. La protesta dei cittadini dopo l'incidente che ha coinvolto una ragazzina di 13 anni. Il Presidente si impegna a interventi concreti

Foto Oddo

"Rifaremo entro la settimana la segnaletica rendendola più visibile, metteremo dei dissuasori sonori della velocità e proveremo a recuperare le risorse per un autovelox o un semaforo a chiamata". Con queste parole il Presidente del Municipio XIV Valerio Barletta si è impegnato in prima persona con i residenti del quartiere di Ottavia per un intervento rapido e concreto su via Ipogeo degli Ottavi. L'occasione di tale confronto, piuttosto acceso e animato, è stata la manifestazione di alcuni cittadini che ieri, a seguito di un incidente stradale nel quale è rimasta coinvolta una ragazzina, sono scesi in strada posizionando i cassonetti della spazzatura al centro della carreggiata impedendo così il passaggio delle auto concesso solo al servizio pubblico.

UNA DISGRAZIA ANNUNCIATA - Chiara, 13 anni, è stata investita da una macchina mentre attraversava sulle strisce pedonali. Per fortuna sta bene ma è ancora ricoverata in ospedale e le sue condizioni sono comunque da tenere sotto controllo. L'episodio che l'ha vista suo malgrado protagonista ha scatenato la rabbia e l'esasperazione dei cittadini che da tempo segnalano e denunciano la questione relativa alla sicurezza e all'urgenza di un intervento su questa che è una strada molto trafficata ma al tempo stesso carente delle dovute misure di sicurezza. 

L'IMPEGNO DEL PRESIDENTE - "Gli abitanti di quelle case, case popolari, dicono che i politici li vedono solo prima delle elezioni. Hanno chiesto che qualcuno li ascoltasse. Insieme all'Assessore Andrea Vannini (Commercio, ndr) e alla Presidente della Commissione Urbanistica Stefania Portaro, ho preso pubblicamente un impegno con i cittadini" spiegava ieri Barletta in una nota sul suo profilo facebook. Difatti la protesta ha portato il Presidente del Municipio ad assumersi un chiaro impegno in merito, come per prima cosa il rifacimento della segnaletica orizzontale da effettuare entro questa stessa settimana.  

8 INCIDENTI IN 2 ANNI - Le strisce pedonali? "In quella posizione non sono sicure, possono essere anche appena rifatte ma non sono sicure" spiega la consigliera municipale Simona Peri (NCD), qui residente. E fu proprio assieme alla collega Peri che il capogruppo Stefano Oddo presentò mesi fa in consiglio una mozione sulla pericolosità di questo tratto di strada e in particolare per i rilevatori di velocità sulla via. "Me lo bocciarono, se siamo in tanti sarà più facile per me riproporlo - spiega oggi Oddo, anche lui presente ieri nel corso della protesta e che ricorda i dati di un tragico bilancio: "8 incidenti in 2 anni e tutto tace".

FUORI CONTROLLO - Tanti i fattori che contribuiscono a rendere la strada molto pericolosa per automobilisti, centauri e pedoni. I cassonetti della spazzatura posizionati in modo tale da ostacolare la vista e quindi il passaggio dei pedoni, la sosta selvaggia e le macchine spesso e volentieri parcheggiate in seconda fila o in modo scorretto. Scarsa presenza dei vigili urbani e quindi di controlli. Macchine che soprattutto nelle ore notturne viaggiano ad alta velocità. E poi ancora, marciapiedi compromessi o in alcuni tratti praticamente assenti. Insomma una situazione davvero fuori controllo, come continuano a denunciare in tanti ricordando inoltre la necessità di tali interventi prima che si verifichino incidenti e disgrazie di questo tipo. "Non si deve aspettare l'incidente per trovare soluzioni". "Bisogna fare prevenzione invece che fare delle ipocrite promesse e stracciarvi le vesti", sono solo alcuni di questi commenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ipogeo degli Ottavi, disgrazia annunciata. Barletta: segnaletica entro la settimana

RomaToday è in caricamento