CastelliToday

Albano: l'attivista No Inc Simone Carabella lascia il PD

Simone Carabella ha annunciato di abbandonare il Partito Democratico di Albano: "Ritorno a combattere con la società civile"

Simone Carabella attivista No Inc

Simone Carabella, attivista del Comitato No Inc, lascia il Partito Democratico di Albano in cui militava ormai da tre anni. Tra i motivi dell'abbandono il ritardato avvio della raccolta differenziata porta a porta e l'ancora insoluta questione della discarca e dell'inceneritore di Roncigliano.

"Nel 2010 ho voluto tradurre il mio impegno di cittadino in un progetto più grande: ho creduto che un'amministrazione di centro-sinistra ad Albano avrebbe fatto proprie quelle stesse battaglie e quella stessa difesa dei diritti. Ho trovato convergenza in quello che è stato il cavallo di battaglia di quel programma elettorale: la raccolta differenziata porta a porta. Mi sono candidato nelle liste del PD. Primo dei non eletti, a dimostrazione che il mio lavoro ed il mio impegno sul territorio hanno dato fiducia a tanti elettori", scrive alla stampa locale Simone Carabella,

"Ho visto la discarica crescere di un nuovo invaso mentre la differenziata porta a porta rimaneva solo una chimera; ho visto annullare la sentenza del TAR e dare il via libera al cantiere dell'inceneritore. Credevo che insieme si potesse cambiare e fare di più e meglio. In questo devo arrendermi, perché solo uno stolto o un colluso continua a perseverare negli errori. Adesso basta!"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Simone Carabella continuerà il suo impegno nella società civile: " Il mio impegno e le mie energie saranno altrove, dove ce n'è veramente bisogno, insieme alle cittadine e ai cittadini che combattono ogni giorno per il proprio sacrosanto diritto ad una vita dignitosa. Insomma, con la parte buona della società civile per costruire l'alternativa a questa politica stantia e compromessa, a questa politica da Gattopardo dove tutto cambi perché nulla cambi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento