Albano Corso Matteotti

Albano: i lavoratori dell'Asl RmH oggi in corteo

Questa mattina i lavoratori dell'Asl RmH hanno scioperato e organizzato un corteo per le vie di Albano per chiedere nuovi contratti e protestare contro il riordino del piano sanitario regionale

Quattro ore di sciopero e un corteo che ha percorso le vie cittadine di Albano fino alla sede centrale della Asl RmH: così i lavoratori dell'azienda ospedaliera dei Castelli Romani hanno protestato per chiedere la stabilizzazione dei precari e la firma del nuovo contratto integrativo scaduto ormai da due anni.

Alla protesta legata alle tematiche del lavoro si è unità anche la protesta contro l'applicazione del piano sanitario regionale che sta provocando in tutta la zona dei Castelli Romani la chiusura di diversi reparti da Frascati, a Velletri e Genzano. In piazza  con i lavoratori sanitari e i sindacati anche alcuni sindaci del comprensorio dell'Asl RmH tra cui il sindaco di Albano Nicola Marini e il sindaco di Ariccia Emilio Cianfanelli.

Giuseppe Cappucci, segretario generale della Cgil del Comprensorio di Pomezia-Castelli-Colleferro-Subiaco ha messo in evidenza l'importanza dello sciopero: “ E' uno sciopero importante per il quale auspichiamo la massima partecipazione da parte dei lavoratori, ma anche ampio coinvolgimento da parte della cittadinanza di tutta la zona dei Castelli”.

“Infatti, accanto alle giuste ed importati rivendicazioni di categoria, lo sciopero punta il dito contro le problematiche poste dal Piano di rientro della Polverini: la riduzione dei posti letto, la chiusura di reparti in molti ospedali come in quello di Velletri, il blocco dei lavori per l’Ospedale dei Castelli. Quella di domani è ancora un occasione per difendere il diritto alla salute e ad avere servizi sanitari e ospedalieri adeguati su tutto il nostro territorio”.



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albano: i lavoratori dell'Asl RmH oggi in corteo

RomaToday è in caricamento