Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giornata Mondiale del Rifugiato, Croce Rossa al Gianicolo con i migranti: "Nessun essere umano è illegale"

Un presidio pacifico, e dimostrativo, quello di oggi nel Belvedere della Capitale organizzato da Croce rossa italiana, presente alle 12 con una decina di ospiti del loro presidio umanitario al tiburtino.

 

"Un'occasione per sensibilizzare cittadini e associazioni sul tema dell'accoglienza - dice Giorgio De Acutis del comitato Cri di Roma e responsabile del centro di via del Frantoio - La Capitale si è sempre dimostrata accogliente e sono sicuro continuerà a farlo. Sette mila perosne non possono rapresentare un'emergeza in una città da tre milioni di abitanti".

Il 30 giugno scade la convenzione con Roma Capitale per il centro umanitario al tiburtino. "Domani abbiamo un incontro con l'assessora Baldassarre - continua De Acutis - speriamo ci siano soluzioni per le 85 persone che al momento sono accolte nella nostra struttura". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento