menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Abodi (foto Ansa)

Andrea Abodi (foto Ansa)

Comunali Roma, il manager Andrea Abodi probabile candidato per il centrodestra: "Non lo escludo, sto riflettendo"

Proposto da Fratelli d'Italia avrebbe messe d'accordo le altre forze di coalizione. A RomaToday: "Mi sono preso dei giorni per pensarci, il tema merita riflessioni importanti"

"Mi prendo il tempo necessario per chiudere alcune riflessioni, il tema è talmente importante e grande che merita riflessioni, belle riflessioni". Così Andrea Abodi, manager a capo dell'Istituto per il credito sportivo, raggiunto al telefono da RomaToday, non esclude la candidatura a sindaco di Roma per il centrodestra. 

Schivo, di poche parole, non vuole esporsi finché i tempi non saranno maturi, ma conferma di aver ricevuto una proposta "rimasta ferma nel tempo". Insomma, non arrivata proprio ieri. Da tempo il centrodestra e Fratelli d'Italia gli fanno la corte. Si prenderà "qualche giorno" per dare una risposta ufficiale e soppesare una serie di fattori sia familiari che lavorativi. 

Anche perché la questione candidatura a Roma è comunque ancora congelata in attesa che si formi il nuovo Governo a guida Mario Draghi. Solo dopo i partiti scioglieranno la riserva presentando i candidati. E per la destra il nome di Abodi è in pole position. Il preferito, se dovesse confermare la sua disponibilità, che a quanto pare ha scalzato Guido Bertolaso, ex capo della Protezione civile, proposto mesi fa da Forza Italia.  

Chi è Andrea Abodi 

Romano, 61 anni, laureato alla Luiss in Economia, profilo poco noto al pubblico se non a quello settoriale legato al mondo sportivo. È stato presidente della Lega calcio di serie B e consigliere di amministrazione di Coni servizi. Dal 2017 Abodi è ai vertici dell'Istituto per il credito sportivo, la banca sociale di Stato che eroga prestiti a tassi ridotti per sostenere gli impianti sportivi. 

Un manager, un uomo "del fare" come piace a Matteo Salvini che fin dall'inizio ha pressato per un nome lontano dalla politica, ma proposto e sondato da Giorgia Meloni, che alla fine sembra averla spuntata sulle altre forze di coalizione nella scelta del nome per il Campidoglio. Alla Lega, con ogni probabilità, la casella del candidato presidente alle prossime regionali del Lazio. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento