Mercoledì, 22 Settembre 2021
Elezioni Comunali 2013

Comunali, Marchini: “Tu mi ami ancora?”. L'imprenditore fa parlare la città

"Il Movimento della cittadinanza Romana e Marchini iniziano il loro viaggio tra tutti i romani per capire cosa non possiamo permetterci di perdere"

Una lettera, delle idee e delle domande: queste le prime azioni della campagna elettorale di Alfio Marchini, l'imprenditore romano che ha lanciato la sua candidatura verso il Campidoglio.

La lettera è, metaforicamente, scritta dalla città di Roma ai suoi cittadini. In una nota, Marchini sottolinea che proprio con questa iniziativa "Il Movimento della cittadinanza Romana e Alfio Marchini iniziano il loro viaggio tra tutti i romani per capire cosa non possiamo permetterci di perdere e cosa dobbiamo recuperare di ciò che ci ha fatto innamorare di Roma".

Ecco il testo della lettera: “Dicono che tutte le strade portano a me. Quando il traffico non le paralizza, cioè mai. Dicono che non sono stata  costruita in un giorno. Ma quanto tempo può essere sufficiente per dimenticarmi? Mi hanno chiamata in mille modi diversi. La Città Eterna. Caput mundi. L'Urbe. Nomi gloriosi. Immortali. Eppure oggi quando si parla di me sono in molti a storcere la bocca. Vengono da ogni parte del mondo per conoscermi, e quando  ripartono si portano nel cuore la luce calda del tramonto, il bianco dei miei marmi e la storia che racchiudo in ogni scorcio. Tristemente, chi invece qua ci vive sembra non vedere più queste cose. Un tempo la Dolce Vita era invidiata da tutti, mentre oggi  non vedo più niente di dolce nella vita di tante, troppe persone attorno a me. Perfino chi crede di conoscermi davvero a di me solo quello che ormai riesco a mostrare, nulla più. Eppure basterebbe così poco. Perché io, che
ho guardato tutto il mondo dall'alto, oggi ho ancora voglia di essere conquistata. Chiedo solo un gesto. Una premura. Un'attenzione. La sensazione di non essere data per scontata. Le grandi storie d'amore nascono sempre così. Tu mi ami ancora? Con affetto, Roma
."

La lettera però non è affatto piaciuta al sindaco Alemanno che ha commentato: “La lettera di Alfio Marchini su Roma è la missiva di chi dall'alto della sua ricchezza e della protratta lontananza dalla nostra città non si rende neanche lontanamente conto della drammatica crisi economica e dei durissimi tagli al bilancio che stanno mettendo in enorme difficoltà tutti i Comuni italiani".
Continua ancora la nota di Gianni Alemanno:"Mi auguro che la campagna elettorale non scada in demagogiche speculazioni di chi vuole giudicare i nostri problemi con parametri bernesi o monegaschi. Roma e la nostra amministrazione stanno reggendo il campo in un momento estremamente difficile e lavorano ogni giorno per uscire dalla crisi, producendo nuove risorse per continuare l'opera di solidarietà sociale e di riqualificazione urbana di Roma Capitale".

La risposta di Marchini è arrivata nella serata di ieri:“Ascoltare e preoccuparsi di Roma e dei romani è il mio modo di vivere e combattere questa odiosa e dolorosa crisi”. Con un tweet poi ha annunciato: “On line spese e finanziatori per la campagna elettorale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, Marchini: “Tu mi ami ancora?”. L'imprenditore fa parlare la città

RomaToday è in caricamento