Elezioni Comunali 2012: Provincia di Roma

Ilaria Signoriello: "Lanuvio ha bisogno di azioni nuove"

Ilaria Signoriello è il candidato sindaco di Lanuvio più giovane che si presenta con la lista "Lanuvio Bene Comune" fatta di donne e ragazzi. Nella passata amministrazione è stata presidente del Consiglio Comunale

Ilaria Signoriello è l'unica candidata donna alla carica di sindaco di Lanuvio, nonché la più giovane. Laureata in scienze politiche si presenta con la lista "Lanuvio Bene Comune" fatta di donne e ragazzi per un cambiamento della politica e un monito ai partiti di sapersi rinnovare.

Per una parte del mandato dell'amministrazione di Umberto Leoni lei ha ricoperto la carica di Presidente del Consiglio Comunale. Come nasce la sua candidatura e la scelta di non appoggiare il sindaco uscente?

Il sindaco Leoni aveva fatto un passo indietro e si erano aperti nuovi scenari di cambiamento. Personalmente ho rifiutato la proposta di una candidatura fattami a luglio per non determinare la diaspora della sinistra e fare un percorso condiviso attraverso le primarie. Organi dirigenziali del Partito democratico mi hanno chiesto di fare un passo indietro perché il cambiamento come dichiarato in conferenza stampa dal sindaco Leoni non è stato possibile e allora chiederei anche a lui in maniera onesta di spiegare cosa c'era dietro quel cambiamento che non si è determinato. Nel frattempo si era creato un movimento intorno alla mia persona e ci siamo trovati di fronte alla scelta di fare un passo indietro o continuare sulla strada di credere che Lanuvio abbia tutte le possibilità di mettere in campo azioni diversificate e nuove, che nonostante il sindaco Leoni sia un ottimo amministratore non sono state fatte perché il sindaco è stato vittima di una guerra fra partiti che lo hanno massacrato. Abbiamo voluto fare così un percorso esterno ai partiti, non per antipolitica, ma per rilanciare un'idea che i partiti devono sapersi rinnovare. La nostra scelta è stata travagliata, è stata una scelta di gruppo.

Intervista Luigi Galieti candidato sindaco Lanuvio per la democrazia
Se dovesse descrivere la sua lista e il suo programma elettorali, quali sono gli aspetti che metterebbe in evidenza?

Potrebbe interessarti: https://www.romatoday.it/politica/elezioni/2012-comuni-provincia-roma/luigi-galieti-candidato-sindaco-lanuvio-democrazia.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

Innanzitutto le donne, abbiamo voluto da fiducia alle donne e ai giovani. Abbiamo una lista di dieci candidati di cui sette sono donne per dare un segnale all'italia che non agevola le donne e giovani. Poi entusiamo e determinazione. In termini di programma abbiamo messo insieme un'azione politica a 360° che riparte  dall'identità e dalla storia dell'antica Lanuvio, quindi il turismo e l'archeologia  e l'aspetto agricolo. Il nostro vino deve diventare un prodotto di qualità conosciuto nel mondo, le nostre terre abbandonate  e incolte devono diventare oggetto di una ritrovata cultura agricola, con attenzione al biologico. A breve ci sarà una legge regionale che permetterà il recupero dei casali e quindi la possibilità di dar vita a fattorie sociali negli ultimi scorci rimasti della campagna romana, dove si potrà lavorare per l'inclusione sociale, corsi di formazione. Per esempio nel quartiere di Malcavallo come dice il nome si potrebbero riattivare i percorsi equestri. Vogliamo tutelare i beni comuni, come l'acqua per la gestione del servizio idrico e dei rifiuti creando dei consorzi tra i comuni dei Castelli Romani per una pianificazione più efficiente. Non vogliamo che i nostri territori siano considerati area metropolitana perché i comuni dei Castelli Romani hanno una loro identità e dobbiamo ripartire dall'identità storica e dalla vocazione agricola, pastoriale e turistica. Poi altro aspetto sono i giovani e l'Europa: con i fondi strutturali europei si potrebbero fate tante cose. Creeremo un consorzio formativo e delle figure professionali a servizio di associazioni e del comune per la progettazione europea, in squadra abbiamo una donna straordinaria che si occupa di questo e poi prevedere anche start-up di aziende per i giovani. Cercheremo di dare risposte alla disoccupazione rilanciando turismo, agricultura, import ed export dei nostri prodotti, per ridare lavoro e dignità.

Intervista Luigi Galieti candidato sindaco Lanuvio per la democrazia
Se sarà eletto sindaco, quali le priorità nei primi 100 giorni di amministrazione?

Potrebbe interessarti: https://www.romatoday.it/politica/elezioni/2012-comuni-provincia-roma/luigi-galieti-candidato-sindaco-lanuvio-democrazia.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

Io credo che nei primi 100 giorni di amministrazione credo sia necessario riorganizzare la macchina amministrativa e motivare i dipendenti che devono essere una squadra, perché se dipendenti e amministrazione vanno su due traiettorie diverse è difficile, la squadra deve sentirsi partecipe. Applicheremo piccoli accorgimenti per ottenere notevoli risparmi: faccio l'esempio del messo comunale che va ancora in giro a notificare le delibere, utilizzeremo invece la posta elettronica certificata risparmiando carta, benzina e tempo, attiveremo il protocollo elettronico. Sono piccole cose che permettono di risparmiare sulla spesa pubblica e analizzeremo il bilancio per eliminare gli sprechi e creare un nuovo dialogo sia con i mezzi di comunicazione, ma anche con incontri con i cittadini e i comitati di quartiere.  Porremmo attenzione all'Imu per non gravare ancora di più sulle tasche delle famiglie di Lanuvio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilaria Signoriello: "Lanuvio ha bisogno di azioni nuove"

RomaToday è in caricamento