Un tram chiamato desiderio al Teatro Petrolini

Un classico che non muore mai perchè sempre contemporaneo e mai antico il tema della pazzia che crediamo tanto lontano da noi, ma ne siamo sicuri? Ne siamo davvero indenni? Note di regia L storia di Blanche, " la povera pazza"; quella di Stella, la donna inconsapevole di essere manipolata dal rude e maschilista marito Stanley. La storia mi Mitch, un uomo legato alla figura materna, privo di strumenti per affrontare la vita, quella vera. Ed infine il colorito rapporto tra Eunice e Steve, una coppia turbolenta che ritrova però sempre un costante equilibrio. Un grido contro il giudizio sulla "pazzia", quella così disturbante realtà che spaventa e mette in discussione. Un intreccio di storie di vita di quei lontani anni '50, che sembrano così attuali come se l'uomo non avesse avuto l'esigenza di evolversi sotto l'aspetto relazionale e sociale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Teatri in movimento lungo l'acquedotto", stagione condivisa Teatro Studio Uno e Teatro Biblioteca Quarticciolo

    • dal 15 ottobre al 18 dicembre 2020
    • Teatro Biblioteca Quarticciolo
  • Teatro de’ servi, una nuova doppia stagione

    • dal 24 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Teatro de' Servi
  • Teatro Lo Spazio, la stagione 2020-2021: tutti gli spettacoli

    • dal 15 ottobre 2020 al 6 giugno 2021
    • Teatro Lo Spazio

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento