rotate-mobile
Pigneto Pigneto / Via Giovanni Maggi

Via Maggi e l'odissea dei cassonetti: "La situazione resta grave"

Va avanti da due anni e mezzo e nessuno sembra in grado di porci rimedio. Il Comitato Municipio6 continua a denunciare la presenza in via Maggi di otto cassonetti, a ridosso delle abitazioni, che creano forte disagio ai residenti

"La situazione dei cassonetti Ama di Via Maggi rimane assolutamente grave, con l'arrivo dei primi caldi si ripropone anche il problema dei cattivi odori che invadono i palazzi limitrofi". L'odissea continua, le denunce anche. L'ultima arriva dal Comitato Municipio6 che da mesi segue la situazione di disagio dei cittadini di via Giovanni Maggi, nel quartiere Pigneto, dove la presenza di otto cassonetti dei rifiuti, posizionati a ridosso delle abitazioni, sta creando non pochi problemi. Ormai sono due anni e mezzo che l'inferno va avanti e che puzza insopportabile e sporcizia assediano i residenti.

Tutto ebbe inizio nel marzo del 2009 quando l'amministrazione ordinò un divieto di transito ai mezzi pesanti in seguito all'apertura di una voragine nel manto stradale. I camion dell'Ama sono stati costretti a a modificare i giri per lo svuotamento dei cassonetti che sono stati a loro volta dislocati. Dove? Tutti tra il civico 75 e 89. Una mini discarica che sta letteralmente appestando la zona a tutt'oggi, tanto da spingere qualche insofferente a dare fuoco al nemico "monnezza". Come si risolverebbe il problema?


Basterebbe reinvertire i sensi di marcia e spostare così i cassonetti dall'altro lato della strada, di fronte a un giardino. Sono tutti d'accordo, municipio e Ama. Il "no" però è arrivato dai vigili urbani e sembra privo di ragione plausibile. La situazione, che al momento risulta bloccata, ha scatenato ancora di più l'ira dei residenti che si sono rivolti direttamente al vice comandante dei vigili urbani Mario Sulpizi. Al momento nessun segnale. E, l'estate in arrivo, rischia di portare via Maggi al collasso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Maggi e l'odissea dei cassonetti: "La situazione resta grave"

RomaToday è in caricamento