rotate-mobile
Venerdì, 24 Giugno 2022
Elezioni Comunali Roma 2021

Sinistra Unita: naufraga l'opzione di Caudo. Si lavora ad una lista alternativa

Due giorni di riunioni a porte chiuse. Pesa la governance proposta dal presidente del III Municipio, il suo esperimento viene definito "neogrillino". Si parla anche con i Verdi, a breve il simbolo e "forse un approdo nazionale".

La piattaforma per la sinistra unitaria proposta da Giovanni Caudo non ha trovato il consenso delle diverse forze della sinistra e il progetto proposto dal presidente del III Municipio viene definito come "già naufragato". Nonostante su quella ipotesi si fosse registrato anche un certo spendersi da parte del Partito Democratico, azionista di maggioranza della coalizione, hanno troppo pesato le regole ferree proposte dall'urbanista che, nelle sue linee guida per la lista unitaria, aveva categoricamente escluso la candidabilità o spazi di protagonismo per chi aveva già ricoperto incarichi politici a livello nazionale o cittadino. Qualcosa di davvero indigeribile per le forze più strutturate dell'area radicale della coalizione, prima fra tutte Liberare Roma, a seguire Sinistra Italiana, Articolo 1, ma anche il PSI e il gruppo di Stefano Fassina. 

E sì che diversi di loro avevano anche apprezzato i toni di Caudo quando il presidente del III Municipio aveva confessato: "Non abbiamo le forze, da soli, per la lista Caudo". Ma il progetto di Roma Futura si era, da subito, posto come troppo blindato per chi ha costruito una vita nella politica a Roma. A microfono spento, alcuni maggiorenti hanno detto a Roma Today: "Ci sembra un approccio da lista di proscrizione, uno schema retaggio di un grillismo neanche troppo attuale che poteva andare bene forse 10 anni fa. Rinnovamento non significa buttare a mare comunità politiche che esistono e che lavorano anche da un decennio a Roma". Così, fra riunioni particolarmente urgenti tenutesi fra il 13 e il 14 di luglio, è emersa l'alternativa. Una lista di sinistra civica, socialista, ecologista è in queste ore in elaborazione e si parla già di "un simbolo". 

Coinvolti certamente nell'operazione, e ciò è confermato a Roma Today da due diverse fonti di alto livello, il gruppo di Liberare Roma, Sinistra Italiana, Articolo1, il Partito Socialista, SinistraxRoma di Stefano Fassina e ovviamente tutte le associazioni e sigle che ruotano intorno a queste formazioni politiche. Le ultimissime indiscrezioni parlano di un dialogo serrato anche con i Verdi, che hanno già, in autonomia, annunciato la propria adesione al progetto di Roberto Gualtieri. E Giovanni Caudo? A quanto viene riferito a Roma Today, "forse andrà con i Radicali, o farà un'esperimento autonomo. In ogni caso", viene sottolineato, "non è più un nostro problema. Noi badiamo a dotare la coalizione di una robusta gamba di sinistra ecosocialista e municipalista": secondo i promotori, un esperimento che ha già qualcosa di nazionale. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sinistra Unita: naufraga l'opzione di Caudo. Si lavora ad una lista alternativa

RomaToday è in caricamento