Come e dove richiedere un mutuo per gli under 30

Le agevolazioni riservate agli under 30 che vogliono acquistare una casa

Foto pixabay

Desiderio di comprare casa ma reale difficoltà nell'ottenere un mutuo. E' una storia comune tra i giovani single e le giovani coppie. Alcuni istituti bancari, però, prevedono alcune agevolazioni per gli under 30 che vogliono comprare casa.

Spesso, per i giovani, un mutuo al 100% è l'unico modo per acquistare casa. L'attuale mercato del lavoro, infatti, non consente a molti di percepire uno stipendio fisso, di avere un contratto stabile e le famiglie d'origine, spesso, non hanno grandi risparmi da parte per poter sostenere tutti i costi del mutuo, tra cui la caparra e le spese notarili.

In altre parole, ottenere un mutuo oltre l'80%, che è ufficialmente l'importo massimo finanziabile per un mutuo ipotecario secondo le direttive della Banca d'Italia, negli ultimi anni sta assumendo un’importanza sociale. Per questo motivo diversi istituti di credito riservano mutui speciali con tassi agevolati agli undr 30, talvolta anche con la possibilità di finanziare per intero (o per buona parte), il prezzo dell'immobile.

I musei in città: tutte le agevolazioni per gli studenti

Fondo di Garanzia Mutuo prima casa

Sono diverse le banche che aderiscono al Fondo Garanzia Prima Casa Consap. istituito dall''art 1 comma 48 lett. c) della Legge 27 Dicembre 2013, n, 147 presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Il Fondo, recentemente rifinanziato con il “Decreto Crescita” (art. 19, DL  30 aprile 2019 n. 34), prevede la concessione di garanzie a prima richiesta su mutui, dell'importo massimo di 250 mila euro, per l'acquisto ovvero per l'acquisto anche con interventi di ristrutturazione purché con accrescimento dell'efficienza energetica di unità immobiliari site sul territorio nazionale da adibire ad abitazione principale del mutuatario.

Con Decreto interministeriale 31 luglio 2014, pubblicato nella G.U.R.I n. 226 del 29 settembre 2014 sono state emanate le norme di attuazione dell'art. 1, comma 48, lett. c) della predetta legge n. 147/2013 ed è stata individuata Consap quale soggetto gestore del Fondo.

Con l'entrata in vigore del suddetto Decreto, cessa l'operatività del Fondo di garanzia di cui all'art. 13 comma 3 bis del decreto legge 25 giugno 2008 n. 112 convertito con modificazioni in legge 6 agosto 2008 n.133.

Chi può farne richiesta

Il richiedente, alla data di presentazione della domanda di mutuo, non deve essere proprietario di altri immobili ad uso abitativo salvo quelli acquistati per successione mortis causa, anche in comunione con altri successori, e in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli.
L'immobile ad uso abitativo deve essere sito nel territorio nazionale inoltre, non deve rientrare nelle categorie catastali A1 (abitazioni di tipo signorile), A8 (ville) e A9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici) e non deve avere le caratteristiche di lusso indicate nel decreto del Ministero dei lavori pubblici in data 2 agosto 1969, n. 1072.

Il mutuo ipotecario deve essere di importo non superiore a 250 mila euro, concesso dalla banca o intermediario finanziario che ha aderito all’iniziativa in base al Protocollo di intesa sottoscritto l'8 ottobre 2014 tra Ministero dell’economia e delle finanze e Abi.
È previsto un tasso calmierato del finanziamento (tasso effettivo globale - teg non superiore al tasso effettivo globale medio - tegm) pubblicato trimestralmente sul sito del Mef per le seguenti categorie:

  • giovani coppie (dove almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni);
  • nuclei familiari monogenitoriali con figli minori;
  • giovani di età inferiore ai 35 anni titolari di un rapporto di lavoro atipico;
  • conduttori di alloggi di proprietà degli IACP, comunque denominati

Come fare domanda

La domanda di accesso al Fondo va presentata direttamente alla Banca o Intermediario finanziario aderente all’iniziativa cui si richiede il mutuo, utilizzando l’apposita modulistica per la richiesta di accesso al Fondo di garanzia per la prima casa.
Le richieste potranno essere presentate solo dopo che la banca abbia assicurato l’operatività a favore della propria clientela (termine previsto in 30 giorni lavorativi dall’adesione della banca al fondo).

Per ulteriori informazioni in merito all'accesso alla garanzia del Fondo consultare il sito web Consap.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • Fuggire da Roma nel weekend: 5 proposte per una gita fuori porta

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono venti in totale nel Lazio. I dati Asl del 7 agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento