Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Nel ristorante da incubo trovata una distilleria abusiva: la grappa prodotta nel retrobottega

Le Fiamme Gialle hanno trovato alimenti in pessimo stato di conservazione. Sequestrati 14 fusti di alcolici pronti al consumo

 

Grappa cinese made in Tor Tre Teste. A scoprire la distilleria artigianale per la produzione di alcolici nella Chinatown di Roma i Finanzieri del Comando Provinciale di Roma. Prodotta nel retrobottega di un ristorante di cucina orientale la grappa veniva servita ai tavoli ai clienti dell'esercizio commerciale assieme a cibo e generi alimentari, circa 1,5 tonnellata, trovati in pessimo stato di conservazione. 

Per tale motivo i militari del 3° Nucleo Operativo Metropolitano hanno denunciato alla locale Autorità Giudiziaria una cittadina cinese per i reati di fabbricazione abusiva di alcolici, detenzione di dispositivi pericolosi e conservazione di alimenti in pessime condizioni igieniche. 

La distilleria clandestina

Nei locali del ristorante di Tor Tre Teste sono stati trovati 14 fusti colmi di grappa cinese, un distillatore ad alambicco e diverse bombole di gas in difetto delle prescrizioni di sicurezza e in violazione della normativa antincendio. Nel corso del controllo, sono stati scovati anche tre lavoratori “in nero”, con la conseguente irrogazione di una sanzione di oltre 14.000 euro. Il Comune di Roma Capitale, a seguito della segnalazione dei Finanzieri, ha disposto la chiusura immediata dei locali.

L’operazione rientra nel più ampio dispositivo messo in campo dalla Guardia di Finanza di Roma per la sicurezza e la tutela della salute dei cittadini.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento