A tutto mondo

Bullismo alle scuole medie: ragazzino chiede il "pizzo" per far entrare in classe i compagni

Studente delle scuole medie pretendeva un euro al giorno da tutti i suoi compagni di classe per permettergli di entrare tranquillamente in classe

Nonostante le molte campagne e la sensibilizzazione sempre più capillare, non accennano a diminuire i casi di bullismo nelle scuole italiane.
L'ultimo caso scoperto lascia sgomenti per la dimostrazione di come un solo "bullo" possa tenere sotto scacco decine di altri ragazzi.
Uno studente di una scuola media nel nuorese pretendeva, e otteneva, da tutti i suoi compagni di classe "un euro di pizzo" al giorno per permettere ai compagni di entrare regolarmente in classe. In caso contrario le minacce si trasformavano inesorabilmente in percosse.
Sono stati proprio i lividi sul corpo di alcuni ragazzi, e la sparizione troppo veloce delle paghette, a portare i genitori degli altri studenti ad accorgersi di quello che stava succedendo ai propri figli.

Dopo la denuncia del caso di bullismo il responsabile di questo comportamento è stato sospeso dall'istituto, e verrà presto affidato a una comunità alloggio dove si spera possa "redimersi".
I genitori del bullo, che le indiscrezioni riportano come persone affatto violente, si sono immediatamente scusati per il comportamento del figlio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bullismo alle scuole medie: ragazzino chiede il "pizzo" per far entrare in classe i compagni

RomaToday è in caricamento