Via Casilina: ciclista morto dopo incidente con auto. E' la terza vittima nel 2019

L'uomo di 35 anni è deceduto a causa delle gravi ferite riportate nell'impatto con una Alfa Romeo Stelvio

Ancora un ciclista morto a Roma, il terzo dall'inizio dell'anno. La tragedia è avvenuto intorno alle 21:30 di mercoledì 24 aprile, in via Casilina, all'altezza del civico 769, a pochi metri dall'incrocio con viale della Primavera, in piena zona Centocelle. L'uomo, di 35 anni, per cause ancora da accertare si è scontrato con un'auto, una Alfa Romeo Stelvio condotta da un 30enne che si è fermato a prestare i primi soccorsi.

La bicicletta, nell'impatto, è stata distrutta. Il ciclista, portato in ospedale in gravi condizioni, è poi deceduto nel corso della notte al Policlinico Umberto I. Sul posto, per i rilievi scientifici e le indagini del caso, due pattuglie del V Prenestino e una del IV Tiburtino della Polizia Locale di Roma Capitale. 

E' la terza vittima tra i ciclisti nella Capitale nel 2019. Il primo, in ordine cronologico, in via Aurelia dove un uomo morì invesito da un'auto pirata poi rintracciata dopo le indagini. Poi, ad inizio marzo, Umberto Di Marzantonio, ciclista di 72 anni, è morto dopo essere rimasto coinvolto in uno scontro con un'auto. La tragedia si è consumata intorno alle 10:15 di martedì 5 marzo in viale dell'Archiginnasio. Lo scontro con una Mini Cooper condotta da un 25enne.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Ci vorrebbe più rispetto per il prossimo e tolleranza per i mezzi più lenti. Oltretutto non si fa quasi niente per favorire una mobilità pulita come quella delle biciclette. Ad Amsterdam hanno corsie riservate e semafori. A Roma pedalare è sfidare la sorte.

  • Ovviamente dispiace per la vittima, ma bisogna pure prendere atto che ci sono strade che non possono essere consentite alla bicicletta. Oggi ho percorso l'Aurelia e quei pochi ciclisti presenti erano un pericolo per se e per gli altri.

  • Un'altra vittima di chi vuole Roma sempre più vicina a Calcutta e meno a Berlino... Perché di traffico si muore!

    • Magari sarebbe il caso di apprendere la dinamica del sinistro prima di sentenziare su quei "delinquenti" degli automobilisti

    • Prima di giudicare bisognerebbe conoscere la dinamica. Tra l'altro quel tratto non è il massimo per le bici.

      • Se non é il massimo per le bici é perché qualcuno l'ha progettata così, qualcuno l'ha approvata, e qualcuno ha votato chi l'ha approvata. Le strade non uccidono, é sempre l'uomo il colpevole.

        • Ma è una strada che fecero i Romani (quelli Antichi), ma che stai a di !?

          • Gli antichi romani non fecero un'autostrada a 3 corsie in pieno centro urbano, senza uno straccio di spazio di sicurezza per gli utenti deboli e fermate dei bus in mezzo alla carreggiata. Questa è la Calcutta a cui ci siamo abituati e guai a chi ce la tocca. E se muore qualcuno la coscienza è a posto perché una 'vittima della strada', o é colpa sua perché li non ci doveva andare...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Monterotondo, lite in famiglia: uomo muore colpito alla testa. Interrogata la figlia di 19 anni

  • Incidenti stradali

    Ciclista morto su via Tiburtina, sciacalli rubano il portafogli e prelevano 500 euro

  • Politica

    Roma Latina, l'appello a Toninelli: "Il futuro dell'opera non si decida senza i cittadini"

  • Politica

    Bioparco a rischio chiusura: il Campidoglio non ha versato i soldi

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: venerdì 17 maggio a rischio bus Atac e Roma Tpl

  • Sciopero: domani a Roma metro, bus e Cotral a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Atac: domani stop serale di Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Attivi bus navetta

  • Incidente Casilina: trovata morta sul marciapiede vicino alla Metro C, caccia al pirata della strada

  • Roma, maratone ed eventi sabato 18 e domenica 19 maggio. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sulla via Tiburtina: investito da un tir, morto un ciclista

Torna su
RomaToday è in caricamento