Festa del Cinema sotto la pioggia: ospiti "zuppi" e ombrelli in tinta con il red carpet

Prima giornata di maltempo all'Auditorium Parco della Musica: Michael Pitt, Olivier Assayas, Fabrice Luchini e gli altri ospiti dell'ottava giornata sfilano sotto il temporale

Dopo tanti giorni di sole e temperature miti, nel secondo giovedì di Festa del Cinema un temporale si è scagliato sull'Auditorium Parco della Musica. Un segno "portafortuna" per i più superstiziosi, un imprevisto che ha creato non pochi problemi sul red carpet.

Ma, per dirla con le parole dei Queen, "The show must go on" e così la macchina da presa della Festa del Cinema di Roma ha continuato a girare comunque, nonostante la pioggia battente e un tappeto rosso abbastanza inzuppato.

Non sappiamo cosa sarebbe accaduto se oggi fosse stata la giornata di Bill Murray e di John Travolta, forse, entrambi, con la loro ironia avrebbero salvato la situazione, creando sketch esilaranti sotto il temporale. A beccarsi l'acqua, invece, sono stati Michael Pitt, sul red carpet di Run with the Hunted, Olivier Assayas, protagonista di un incontro ravvicinato con il pubblico, Fabrice Luchini, Patrick Bruel e i registi di Le Meilleur Reste a Venir Matthieu Delaporte e Alexandre de La Patellière.

Michael Pitt, fascino bagnato

Michael Pitt-3

Foto da Instagram @romacinemafest

Sex symbol, attore amato dal pubblico dai tempi di Dawson's Creek e The Dreamers, Michael Pitt ha calcato il red carpet della 14esima Festa del Cinema di Roma elegantissimo con camicia bianca, completo nero giacca e pantalone, cravatta abbinata e capelli legati indietro. L'attore ha percorso il red carpet sotto l'acqua senza mai fermarsi, poi, all'interno dell'Auditorium, si è intrattenuto per selfie con i fan. Voto 8, per il fascino e il coraggio.

L'ombrello in tinta con il red carpet

C'è chi, sul red carpet, in questa giornata di pioggia alla Festa di Roma, ha sfoggiato un ombrello in tinta con il tappeto rosso. Si tratta degli attori Fabrice Luchini, Patrick Bruel e dei registi Matthieu Delaporte e Alexandre De La Patellière, tutti sul red carpet per presentare il film della Selezione Ufficiale Le Meilleur Reste a Venir. Voto 8 a Luchini, Delaporte e La Patellière per l'ombrello in tinta, voto 9 a Patrick Bruel per la camicia, rossa anche quella. 

Olivier Assayas e gli occhi bagnati (non dalla pioggia)

Un Olivier Assayas emozionato, felice e con gli occhi lucidi, ha camminato questa sera - sotto la pioggia - sul red carpet della 14esima Festa del Cinema di Roma. Il regista è stato protagonista di un incontro ravvicinato con i fan. Il suo sorriso, la sua emozione e quel look casual, alla portata di tutti, hanno conquistato in quest'ottava giornata di Festa del Cinema. Voto 7 +.

Paola Minaccioni esordio alla regia con una la giacca sbagliata

Già protagonista dell'omaggio a Franca Valeri, Paola Minaccioni è tornata ad Alice nella Città per presentare il suo film Offro io, debutto alla regia dell'attrice romana. Simpatica, brillante, talentuosa, secondo noi la Minaccioni non ha troppo azzeccato il suo look: in particolare è la giacca a deludere: bianca, un po' sgualcita e con quel bottone troppo in basso. Una linea che non la impreziosisce. Voto per il debutto come regista 8. Voto al look 5.

Lorenzo Mattotti per La Famosa invasione degli Orsi

Fortunato, ancora sotto le nuvole (ma senza pioggia!), il regista Lorenzo Mattotti è arrivato sul red carpet dell'Auditorium per presentare il film d'animazione La Famosa invasione degli Orsi, oggi protagonista alla Festa del Cinema ma ha completamente sbagliato look: camicia verde militare, giacca blu-grigio scolorita. L'accoglienza da parte delle scuole è stata calorosissima, ma il look è completamente da bocciare. Voto 4.

Spunta Toni Servillo alla Festa del Cinema

Grande assente alla presentazione de Il terremoto di Vanja, docu-film di Vinicio Marchioni, nel quale l'attore dà voce ad Anton Checov, Toni Servillo è spuntato oggi a Casa Alice in occasione de a Famosa invasione degli Orsi. Una bella sorpresa che si merita un 8 pieno.

Così, sotto il temporale, si spengono i riflettori dell'ottava giornata di Festa del Cinema di Roma, con la speranza che venerdì 25 ottobre il tempo sia più clemente, visto che c'è già lo sciopero a mettere in difficoltà la Capitale.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento