Senza ponte caos sulla Roma Fiumicino: l'ordinanza spiega perché lo stadio non era fatto bene

Nell'ordinanza emerge l'importanza del collegamento viario sopra il Tevere. In sua assenza sarebbe stato il caos sulla Roma Fiumicino. Ma l'informazione è stata tenuta nascosta

Uno stadio fatto bene, anche senza ponte di Traiano. Per l'amministrazione pentastellata il progetto urbanistico previsto a Tor di Valle, una volta ridotte le cubature relative al business park, avrebbe retto bene anche senza la preziosa infrastruttura. Per i detrattori della versione grillina dello stadio invece, il ponte sul Tevere era impescindibile. Lo è veramente? 

Lo stralcio dell'ordinanza

Nell'ordinanza che ha portato all'ondata di arresti ed indagati, si fa riferimento anche al suddetto ponte. Viene chiamato in causa, in uno stralcio di un'intercettazione, per dimostrare "il metodo corruttivo finalizzato a realizzare profitti al massimo grado, incurante dei danni sociali che esso provoca,come si evince dalle conversazioni intervenute in relazione alla possibile eliminazione di un'infrastruttura nel progetto stadio, il ponte sul Tevere".

Nell'ordinanza viene riportata la conversazione telefonica che, il 24 febbraio del 2017, si è tenuta tra un tecnico non indagato e Luca Caporilli che nel procedimento firmato dal giudice Tomaselli viene descritto come  "persona di fiducia del capo" e dirigente di Eurnova "con il compito di mantenere rapporti con le figure professionali ingaggiate per la mediazione illeecita e con alcuni esponenti della pubblica amministrazione".

Senza ponte, caos sulla Roma Fiumicino

Come si evince dalla conversazione, era chiaro che la riduzione delle cubature del business park, ottenute atttraverso l'eliminazione delle torri di Libeskind, "non avrebbe cambiato assolutamente niente". Il risultato è che, il ponte sul Tevere (alias Ponte di Traiano) continuava ad essere un'opera nevralgica. In sua assenza "si crea caos di nuovo sulla Roma Fiumicino ingresso a Roma". Perchè mai? Lo spiega lo stesso tecnico: "prima (nel progetto precedente ndr) parte di questo si scaricava su via Ostiense e via del Mare, adesso non c'è più la connessione col Tevere". La soluzione individuata dal dirigente di Eurnova è stata semplice: "questo tienilo per te". Meglio tacere queste implicazioni. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Bugiardi, disonesti, incapaci...

  • il bello è che continuano a dire che hanno "fermato la colata di cemento" che "all'eur è pieno di torri vuote"... Berdini ha fatto scappare tim che voleva rilevare le ex finanze e si lamentano che le torri sono vuote!!

Notizie di oggi

  • Politica

    Roma lercia, muri di immondizia per le strade: gli operatori Ama raccolgono rifiuti a mano

  • Incidenti stradali

    Pedoni investiti a Roma: continua la serie di incidenti, tre feriti gravi in un giorno

  • Cronaca

    Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 18 novembre

  • Politica

    Atac: in aumento congedi e 104, assenze per malattia stabili al 5%

I più letti della settimana

  • Blocco traffico Roma, domenica primo stop. Niente auto nella fascia verde: fermi anche i Diesel euro 6

  • Referendum Atac, i risultati: quorum non raggiunto. Netta l'affermazione del sì

  • Incidente sulla Tuscolana: si aggrava il tragico bilancio, dopo Alessandro è morto anche l'amico Giordano

  • A terra e sanguinante in commissariato: il giallo di Massimiliano il "Brasiliano"

  • Raggi assolta, Di Maio esulta: "I giornalisti infimi sciacalli, cani da riporto di Mafia Capitale"

  • Violenza choc alla Romanina: in due molestano ragazza e picchiano la madre disabile

Torna su
RomaToday è in caricamento