Senza ponte caos sulla Roma Fiumicino: l'ordinanza spiega perché lo stadio non era fatto bene

Nell'ordinanza emerge l'importanza del collegamento viario sopra il Tevere. In sua assenza sarebbe stato il caos sulla Roma Fiumicino. Ma l'informazione è stata tenuta nascosta

Uno stadio fatto bene, anche senza ponte di Traiano. Per l'amministrazione pentastellata il progetto urbanistico previsto a Tor di Valle, una volta ridotte le cubature relative al business park, avrebbe retto bene anche senza la preziosa infrastruttura. Per i detrattori della versione grillina dello stadio invece, il ponte sul Tevere era impescindibile. Lo è veramente? 

Lo stralcio dell'ordinanza

Nell'ordinanza che ha portato all'ondata di arresti ed indagati, si fa riferimento anche al suddetto ponte. Viene chiamato in causa, in uno stralcio di un'intercettazione, per dimostrare "il metodo corruttivo finalizzato a realizzare profitti al massimo grado, incurante dei danni sociali che esso provoca,come si evince dalle conversazioni intervenute in relazione alla possibile eliminazione di un'infrastruttura nel progetto stadio, il ponte sul Tevere".

Nell'ordinanza viene riportata la conversazione telefonica che, il 24 febbraio del 2017, si è tenuta tra un tecnico non indagato e Luca Caporilli che nel procedimento firmato dal giudice Tomaselli viene descritto come  "persona di fiducia del capo" e dirigente di Eurnova "con il compito di mantenere rapporti con le figure professionali ingaggiate per la mediazione illeecita e con alcuni esponenti della pubblica amministrazione".

Senza ponte, caos sulla Roma Fiumicino

Come si evince dalla conversazione, era chiaro che la riduzione delle cubature del business park, ottenute atttraverso l'eliminazione delle torri di Libeskind, "non avrebbe cambiato assolutamente niente". Il risultato è che, il ponte sul Tevere (alias Ponte di Traiano) continuava ad essere un'opera nevralgica. In sua assenza "si crea caos di nuovo sulla Roma Fiumicino ingresso a Roma". Perchè mai? Lo spiega lo stesso tecnico: "prima (nel progetto precedente ndr) parte di questo si scaricava su via Ostiense e via del Mare, adesso non c'è più la connessione col Tevere". La soluzione individuata dal dirigente di Eurnova è stata semplice: "questo tienilo per te". Meglio tacere queste implicazioni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

Torna su
RomaToday è in caricamento