"Hanno offeso il prestigio di Roma Capitale": la circolare del Comune minaccia le maestre

A Pasqua le insegnanti ammassate nei municipi finirono su tutti i giornali. Dal capo dipartimento scuola una circolare che richiama alla norma. Augello (Ncd): "Marino minaccia le maestre"

Uno striscione durante una delle tante proteste in Campidoglio

Un richiamo alla norma nella forma. Un avvertimento ufficiale nella sostanza. Resta complicato il rapporto tra la giunta Marino e i suoi dipendenti. L'ultima puntata di una vicenda che va avanti da più di un anno, da quando cioè si è iniziato a discutere del nuovo contratto decentrato, va in onda tramite posta e vede come protagonisti una dirigente del Dipartimento Scuola, i direttori dei municipi e le centinaia di maestre che a Pasqua si sono ritrovate ammassate nelle sedi delle circoscrizioni. E' una circolare il pomo della discordia.

Mariarosa Turchi, capo del dipartimento, ha scritto ai direttori richiamando la norma in base alla quale i dipendenti di Roma Capitale sono tenuti a non ledere l'immagine dell'istituzione per cui lavorano e a non minare il rapporto di fiducia tra il pubblico e l'istituzione stessa. In base a tale missiva tale norma sarebbe stata violata a Pasqua quando le maestre, per ottemperare al nuovo contratto, furono riunite nelle sedi del municipio. Furono loro a denunciare l'assurda situazione, inviando foto e rilasciando dichiarazioni. Molti giornali, compreso il nostro, ne scrissero, riportando anche le foto. Ora quelle foto e le informazioni, a detta del dipartimento inesatte, diventano un problema. E se si ripeterà tale comportamento l'invito è quello di erogare provvedimenti disciplinari.

La richiesta è contenuta nella lettera e si chiede ai direttori l'osservanza di tale norma. A rendere pubblica la missiva è stato il senatore Ncd Andrea Augello. "Sulle prime non ho creduto ai miei occhi, poi mi sono rassegnato all'evidenza. La delirante missiva denuncia come comportamenti contrari ai doveri d'ufficio, il fatto che le docenti abbiano fornito informazioni ai media circa l'applicazione dei nuovi istituti contrattuali anche inviando foto e utilizzando altri più moderni mezzi di comunicazione".

Le minacce sono contenute nella fine della lettera. "Si raccomanda di vigilare attentamente sulla corretta osservanza delle richiamate norme, la violazione delle quali integra comportamenti contrari ai doveri d'ufficio ed è fonte di responsabilità accertata all'esito del relativo procedimento disciplinare".

Per Augello "in pratica, secondo la Giunta Marino, una dichiarazione critica delle docenti rilasciata ad un giornale o in un forum online sull'intesa preliminare o, peggio ancora, la trasmissione online di una foto che documenta come la Giunta abbia violato ogni contratto ed ogni legge rinchiudendo decine di maestre persino nelle sale dei Consigli municipali nei giorni delle vacanze di Pasqua, darebbe luogo a stili di comportamento non consoni al prestigio di Roma e alla sua funzione di capitale della Repubblica. È evidente che ci troviamo di fronte ad un misto di arroganza e di stupidità, se non ad un vero e proprio siluro lanciato contro il Vicesindaco Nieri per destabilizzare il tavolo delle trattative appena riaperto. Si tratta di un comportamento senza precedenti da parte dell'amministrazione capitolina e confido sul senso di responsabilità del corpo docente, degli educatori e degli stessi Direttori di Municipio, affinché questa stupida provocazione cada nel vuoto".

Sul fronte del contratto intanto le maestre registrano aperture. Dopo la proteta in via Capita Bavastro di venerdì Usb spiega che "Da parte nostra  abbiamo responsabilmente assunto l’onere di produrre un vero e proprio articolato contrattuale, solitamente appannaggio delle strutture organizzative dell’Ente, per superare l’impasse di questi giorni e dimostrare che è possibile tenere insieme rispetto dei diritti dei lavoratori e miglioramento dell’organizzazione dei servizi, aspetto questo molto apprezzato da parte dell’Assessore Masini".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Assolutamente senza parole. I lavoratori per questa Amministrazione sono meno di niente.

  • A proposito di Roma Capitale...Io sono a Torino ma non ho più sentito parlare di mafia capitale. Che succede? E' già iniziato un processo di insabbiamento, dopo tutto il clamore iniziale?

  • In quanti hanno plaudito la vincita di marino??? con alemanno NON era meglio sotto altri aspetti, ma questo PD sta superando i limiti della decenza sia a livello comunale che nazionale, chi NON si allinea viene sistematicamente messo alla porta!!!

  • saremo mica sotto la stasi ? Vi ricordate la terribile polizia dell'ex DDR ?

  • povero Marino ... povera Giunta .... sono ormai disperati e alla frutta ... non sanno cosa fare .... tentano ormai di denunciare chi dissente ... è il vecchio sistema caro alla Stasi ... alla polizia dell'ex DDR ... democratica comunista Germania ....

  • Quando questi passano dall'opposizione al governo noi lavoratori diventiamo me**a

  • Solidarietà alle insegnanti. Distruggere l'istruzione, tra i comuni e Renzi ci stanno riuscendo proprio bene!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Roma brucia: da Centocelle alla Pontina settanta incendi in poche ore

  • Politica

    Crisi idrica: "Se chiudono i nasoni in 10 mila resteranno senz'acqua"

  • Cronaca

    Omicidio Ciro Esposito, condanna ridotta per Daniele De Santis: 16 anni per l'ultras della Roma

  • Cronaca

    Via Veneto: ramo si spezza e cade tra i tavolini di un ristorante

I più letti della settimana

  • Cassonetti ribaltati e immondizia gettata dai balconi: ai Due Leoni la rivolta dei rifiuti

  • Emergenza acqua, Raggi firma l'ordinanza anti-spreco: "Limitare l'irrigazione dei giardini"

  • Emergenza acqua, il ministro: "Chiudere i 2500 nasoni di Roma"

  • Lago di Bracciano sempre più basso: "L'ordinanza di Raggi è un insulto al territorio"

  • Arriva la 'Linea R', il "bus fuorilegge" per mettere a gara il tpl romano

  • I rifiuti di Roma nell'inceneritore di Colleferro: M5S e Regione autorizzano la riaccensione

Torna su
RomaToday è in caricamento