Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Street art, occhi nuovi per il cuore di Trastevere

Al via la seconda edizione di Forgotten Project con un intervento di street art su uno dei muri che costeggia il presidio sanitario Regina Margherita, a Trastevere, in collaborazione con la Asl Roma 1.

 

Siamo andati a vedere My Dog Sighs, artista britannico per la prima volta a Roma, mentre dipingeva i suoi ormai famosi occhi in via Emilio Morosini, a pochi passi da piazza San Cosimato: “Questo muro diventerà parte della storia di questo ospedale, attraverso le vite che raccontano gli occhi - spiega My Dog Signs a Roma Today -. Gli occhi per me sono importanti, i riflessi che hanno, le storie che raccontano. Molte persone dicono che sono lo specchio dell’anima e lo penso anch’io. Per questo sono diventati la mia musa”.

Questo sarà il primo dei quattro interventi del progetto che, in questa seconda edizione, è dedicato al tema delle strutture ospedaliere in riconversione. “Come sempre Forgotten Project sceglie di intervenire su un edificio, approfondendo gli aspetti architettonici, antropologici e sociali attorno ad esso - spiegano gli organizzatori -. Per farlo in questo caso si avvale di un artista carismatico come My Dog Sighs che con Forgotten realizzerà la sua prima opera nella città eterna.
Quale miglior modo di catturare l’attenzione dei passanti, infatti, degli iconici occhi che raccontano storie sempre diverse”. 

Sabato 17 marzo, alle 17, ci sarà la presentazione dell’opera e dell’artista. Ma no solo, perché per l'occasione è stato organizzato anche il primo “Free Art Friday” di Roma, dove sarà possibile trovare e portarsi a casa delle opere d’arte donate per l’occasione da pittori, scultori, fotografi, illustratori.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento