L'aggressore: "Mi ha insultato e sputato, l'ho colpita"

Queste le parole che Alessandro Burtone ha riferito all'ufficiale che lo ha fermato. Parlano anche alcuni commercianti che raccontano di come lei lo avesse già preso a calci e pugni

Dopo la terribile vicenda accaduta alla metro Anagnina, alcune testimonianze cominciano a giungere all'Ansa: si tratta di alcune delle persone che erano presenti quando il ragazzo, Alessio Burtone, e la donna in coma hanno cominciato a discutere fino a quando lui l'ha colpita e lei è svenuta a terra tra l'indifferenza della gente. Parla anche l'uomo che ha fermato Burtone dopo che la donna è svenuta, così come si vede nel video.

"Finito il lavoro, camminavo verso il vagone della metropolitana per tornare a casa", racconta all'Ansa il sottufficiale delle Capitanerie di porto. "Dirigendomi a prendere il treno alla stazione Anagnina ho raggiunto una coppia che discuteva. L'impressione è stata quella che si trattasse di due fidanzati che litigavano. Li ho superati - prosegue - e subito dopo ho sentito un tonfo sordo, era il corpo della donna che cadeva a terra. Mi sono girato e ho visto l'uomo che prima discuteva con lei che si allontanava incurante". "Come chiunque, in un Paese civile, avrebbe fatto - aggiunge - l'ho fermato e, qualificandomi agente di polizia giudiziaria, ho richiesto i documenti per identificarlo. Quando gli ho chiesto cosa fosse successo mi ha risposto: 'mi ha insultato e sputato, l'ho colpita."

Parlano anche alcuni commercianti che affermano di aver assistito all'episodio dell'aggressione: "Se l'è cercata. Lui era passato davanti alla donna mentre erano in fila ma la romena poi ha cominciato a prenderlo a calci e pugni, rincorrendolo mentre andava via e insultandolo con frasi come 'sei un porco'. Non c'è stato alcun pugno da parte del giovane, e lui si stava solo girando con il braccio per allontanarla e le diceva 'falla finita'". Un altro commerciante dichiara: "In 60 anni non avevo mai visto una donna picchiare un uomo. E' deplorevole, ha cominciato lei".

Anche un vigile urbano rilascia la sua testimonianza: "Lei mi ha provocato e colpito con le mani in faccia. Posso andare?' Mi ha detto proprio così", riferisce il vigile urbano che si è avvicinato a Burtone quando l'ufficiale l'aveva bloccato. Quindi un impiegato dell'Atac, l'azienda di trasporto capitolina, ha avvisato i carabinieri. I militari arrivati hanno fermato il giovane.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento