Coronavirus, c’è chi specula sull’emergenza sanitaria. Coldiretti: “Partite prime denunce”

Coldiretti invita le aziende agricole e zootecniche a segnalare eventuali soprusi. Granieri: “La maggior parte dei casi registrati nel settore lattiero-caseario”

Foto Pixabay

Niente speculazioni. L’emergenza sanitaria e le difficoltà incontrate da numerosi settori dell’economia, hanno raggiunto anche il comparto zootecnico e quello legato alla lavorazione e trasformazione del latte. In parte però, queste difficoltà, vengono aggravate da comportamenti che, secondo Coldiretti, sfociano in vere e proprie speculazioni.

Denunce e minacce

“Dopo le numerose segnalazioni che ci sono pervenute da parte di aziende vessate – spiega il presidente della Coldiretti Lazio, David Granieri – abbiamo deciso di procedere e denunciare alle autorità competenti le numerose speculazioni messe in atto”. Tra le criticità riscontrate, l’associazione che tutela i produttori, punta l’indice alla delicata situazione che si vivono alcuni allevatori del Lazio. Secondo Coldiretti infatti, tra le speculazioni, no va sottaciuta la “minaccia di ritirare il 15% in meno di latte vaccino già a partire da questo mese”. Una scelta, che si affianca a quella della “decurtazione di 40 centesimi a litro”, che verrebbe giustificata per contenere i costi di stoccaggio.

Il settore più colpito

“Le segnalazioni che abbiamo ricevuto – conclude il presidente Coldiretti Lazio, David Granieri -  emergono soprattutto nella filiera lattiero-casearia, ma non solo”. Quello è però un settore che vive una condizioni estremamente precaria. Ancor prima che si diffondesse il contagio da Covid-19, infatti, era stata annunciata una mobilitazione per chiedere un’inversione di tendenza. Il prezzo del latte, ritenuto troppo basso, stava mettendo in crisi molte aziende del Lazio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come denunciare le vessazioni

“Sono diversi i comparti interessati e continueremo a stare accanto a tutte le imprese che si trovano in difficoltà” ha dichiarato il numero uno della Coldiretti regionale. Da Granieri arriva anche l’invito “alle aziende agricole di denunciare le eventuali vessazioni. L’associazione ha creato anche un’apposita casella di posta elettronica sos.speculatoricoronavirus@coldiretti.it cui è possibile scrivere per segnalare eventuali speculazioni. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus: a Roma 43 nuovi positivi, 4429 casi in totale nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

  • Coronavirus: a Roma 45 nuovi contagiati. Nel Lazio 3106 gli attuali positivi, 193 sono in terapia intensiva

  • Spesa on line, consegne a domicilio, e-commerce: le attività aperte che aiutano i romani a restare a casa

Torna su
RomaToday è in caricamento