rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Tuscolano Cinecittà / Via Tuscolana

Resistenza al Quadraro: un fiore per il Partigiano Anselmo Fadda

Il CSOA Spartaco, in occasione del settantesimo anniversario dalla sua morte, propone ai residenti di lasciare un fiore al Partigiano Anselmo Fadda, detto “er fantino”, trucidato da un ufficiale tedesco

Anselmo Fadda era un Partigiano. E proprio per questo il 10 settembre del 1943 venne trucidato da un militare tedesco, avvisato da un soldato fascista della sua presenza.


Il CSOA Spartaco, in occasione dei 70 anni dalla morte di Fadda, noto nella borgata di Capannelle come “er fantino”, avanza una proposta dal forte impatto simbolico.  “Il Centro Sociale Spartaco lancia un appuntamento cittadino per onorare in modo doveroso tutti i caduti, militari e civili, durante la battaglia del Quadraro  del 9/10 settembre, invitando tutta la società civile e democratica a portare un fiore simbolico al partigiano morto per la libertà. Potete farlo quando volete”.
 

Anselmo Fadda,   riconosciuto dopo la guerra come Partigiano combattente caduto per la Guerra di Liberazione, è stato il primo giovane partigiano della Borgata Ribelle, a venire meno. La sua storia s’intreccia a doppia mandata a quella del quartiere che lo vuole commemorare.

“Il nido di vespe”, come il Quadraro venne presto ribattezzato dalle truppe nazifasciste, proprio in quei giorni di settembre, vide i cittadini scendere nelle strade, come nella celebre battaglia della Montagnola, per dare man forte ai partigiani. Giornate così hanno segnato la storia, consegnando una diversa immagine del paese, rispetto a quella trasmessa dal ventennio fascista. Un lascito importante che l’ex Municipio X, ed il Quadraro, Medaglia d’oro al Valore Civile, ha sempre saputo commemorare.

L’appuntamento per ricordare Anselmo Fadda, è all’angolo tra via Tuscolana ed il Quadraro.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resistenza al Quadraro: un fiore per il Partigiano Anselmo Fadda

RomaToday è in caricamento