TuscolanoToday

Da Morena a Re di Roma, anche nel VII Municipio crollano i prezzi delle case

Tecnocasa ha diffuso i dati sui prezzi del mercato immobiliare del II semestre 2015. Se paragonati a quelli diramati sei anni fa dalla stessa agenzia, si notano contrazioni dal 10 al 30% sugli appartamenti usati. I prezzi delle case nuove sono mediamente diminuiti un po' di più

Comprare una casa nel VII Municipio è diventato più conveniente rispetto a sei anni fa. Dal centro alla periferia del territorio municipale, il trend è costante. I prezzi infatti diminuiscono, anche sensibilmente. E’ quanto emerge dall’analisi dei dati forniti da Tecnocasa. Il raffronto è fatto confrontando le tabelle del II semestre 2015 e quelle del 2009. L'agenzia immobiliare ha distinto tra appartamenti nuovi e usati, suddivisi nelle categorie signorile, medio e usato.

GLI APPARTAMENTI NUOVI - Leggendo le tabelle un dato salta all'occhio: comprare una casa nuova, negli ultimi anni, non sempre ha costituito un buon investimento. Ci sono zone come Ponte Lungo dove la contrazione è stata contenuta, poiché se nel 2009 un appartamento costava 4200 euro a metro quadro, oggi lo si acquista a 4000. A fronte di un quadro mutevole, il caso di Ponte Lungo rappesenta quasi un'anomalia. In particolare colpisce la quotazione delle case nei quartieri extra Gra. A Vermicino ad esempio, secondo i dati Tecnocasa, un appartamento nuovo di medio valore costava 3200 euro al metro quadrato. Nel secondo semestre del 2015, con le stesse caratteristiche, si acquista a 1800 euro al metro quadro, il 43,7% in meno. Discorso simile vale per Morena, dove sei anni fa si comprava un appartamento nuovo a 4000. Nel 2015 invece si riesce a farlo spendendo il 25 in meno, ovvero 3000 euro.

GLI APPARTAMENTI USATI - Impressionante la diminuzione del costo degli appartamenti usati in una zona semicentrale come piazza Re di Roma. Lì, in appena sei anni, si è passato da un valore  medio di 5400 euro a metro quadro ai 3800 (-29.6%). La zona dove i prezzi medi degli appartamenti sembra siano rimasti più costanti, come accennato, è Ponte Lungo. Una casa usata, nel 2009, costava 4100 euro al metro quadro. Un valore peraltro di soli 100 euro inferiore a quelle di nuova edificazione. Lo scorso anno invece, comprare un appartamento usato, poteva costare 4000 euro, ovvero soltanto il 9,7% in meno del prezzo con cui si acquistava sei anni prima. Tornando ai casi di Morena e Vermicino, la contrazione risulta più consistente. Se nel 2009 si acquistava rispettivamente a 3000 e 2500 euro, nel 2015 lo si è potuto fare a 2200 e 1800. Il valore delle case usate dunque è calato, con un'oscillazione che, nei due esempi in esame, è stato tra il 25 ed il 28%.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento