TuscolanoToday

Morena, attraversamenti rialzati e parapedonali: l'uscita da scuola è ora più sicura

In via Fontanile Anagnino il Municipio VII sta lavorando alla realizzazione d'un percorso pedonale per facilitare l'accesso ad una scuola con oltre mille iscritti. Lozzi (M5s): "Presto analoghi interventi anche negli altri due accessi alla scuola"

Garantire la sicurezza agli studenti che escono da scuola. E' questo l'obiettivo che si è dato il Municipio VII. C'è infatti un istituto comprensivo, a Morena, che è realizzato su strade pericolose, prive persino dei marciapiedi.

Allarme sicurezza stradale

" Via Fontanile Anagnino – racconta Monica Lozzi –  era una lunga strada a doppio senso con le auto che vi sfrecciavano a velocità sostenuta, con soste e parcheggi irregolari e pericoli continui". Un luogo estremamente pericoloso per gli studenti, per i genitori che accompagnano i propri figli a scuola ed anche per il corpo docente.

Un importante polo didattico

L'istituto comprensivo è frequentato da oltre un migliaio di bambini ed adolescenti. Lì coesistono infatti gli alunni di una materna comunale e gli studenti dell'Istituto Comprensivo Fontanile Anagnino che include una primaria ed una secondaria di primo grado. Per consentire a tutti di entrare ed uscire tranquillamente da quel complesso scolastisco, è stato necessario progettare alcuni interventi.

Le operazioni realizzate

"Abbiamo deciso di istituire il transito a senso unico e abbiamo realizzato per i pedoni un percorso attualmente delimitato da segnaletica orizzontale, ma che presto sarà protetto da parapedonali – ha spiegato la minisindaca Lozzi – ed abbiamo poi installato due attraversamenti pedonali rialzati in muratura". Questi ultimi, ha promesso la presidente del Municipio VII saranno realizzati anche davanti agli altri accessi alla scuola, situati in via Scalea ed in via Casale Agostinelli.

Il percorso pedonale

"Con i genitori e la preside della scuola stiamo cercando di sperimentare un percorso pedonale che faciliti tragitto tra la casa e la scuola  – ha spiegato l'assessora municipale alla Scuola Elena De Santis – attraverso una maggiore sicurezza negli spostamenti miriamo a garantire una maggiore autonomia. Pensiamo che a partire dalla scuola infatti si possa pensare ad un modo sostenibile di spostarsi, riportando al centro gli esseri umani anzichè le auto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento