Giovedì, 13 Maggio 2021
Morena Morena / Via Niobe

Municipio VII, vandali in azione: svuotati gli estintori in due scuole dell’infanzia

Denunciata a Tor Vergata ed a Morena l’intrusione d’ignoti all’interno delle scuole materne. Ass. De Santis: “Abbiamo trovato gli estintori vuoti ed in un caso anche un principio d’incendio”

Vernice spruzzata sulle pareti, librerie rovesciate ed estintori svuotati. Lunedì 8 giugno si sono presentate in queste condizioni due scuole dell’infanzia di Morena e Tor Vergata. Un’amara scoperta avvenuta in concomitanza con la conclusione dell’anno scolastico.

Le nuove intrusioni

“E’ probabile che dei vandali abbiano tentato d’introdursi anche nella materna Colorarte, a Cinecittà Est, dove abbiamo trovato una finestra aperta. I danni però hanno riguardato la scuola dell’infanzia ‘Barcaccia’, in via Pace e ‘Il faro dei Bimbi’, in via Niobe” ha spiegato Elena De Santis, l’assessora alla Scuola del Municipio VII.  

Danni limitati

A differenza di altri episodi, registratisi nel territorio governato da Monica Lozzi, gli atti vandalici non hanno provocato danni alla struttura. “E’ stato fatto un piccolo falò. Ma in generale, per ripristinare le condizioni originarie, si tratta di verificare le condizioni dell’impianto antincendio ed occorre, chiaramente, effettuare anche le dovute pulizie e sanificazioni” ha dichiarato De Santis.

Il campanello d'allarme

All’interno di uno dei plessi presi di mira dai vandali, è stata rinvenuta anche la scritta “scuola brucia”. Un gesto che, per chi amministra il territorio, suona come un campanello d’allarme. “Viene il sospetto che questi vandali siano degli adolescenti”, ha ipotizzato l’assessora municipale che ha ricordato anche gli investimenti destinati ai giovani che sono stati realizzati in quel territorio, a partire dai campetti sportivi polivalenti.

I sistemi d'allarme

Per evitare il ripetersi dei tanti episodi vandalici che, negli ultimi anni, si sono succeduti nel territorio, è necessario anche investire sui sistemi di controllo. In una delle scuole colpite, ad esempio, manca anche un sistema d’allarme. Al riguardo l’amministrazione municipale ha mosso precise richieste. Il Campidoglio ha infatti stanziato oltre due milioni di euro per dotare le scuole comunali di adeguati sistemi d’allarme. “Ci era stato promesso, prima dell’emergenza Coronavirus, che sarebbero stati stanziati anche altri fondi per scoraggiare le intrusioni nelle scuole”. E gli ultimi casi dimostrano quanto se ne continui ad averne bisogno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio VII, vandali in azione: svuotati gli estintori in due scuole dell’infanzia

RomaToday è in caricamento