TuscolanoToday

Rifiuti a Morena, il CdQ scrive a Muraro: “Manca la disponibilità a collaborare con i cittadini”

L'assenza di risposte da parte dell'Assessore Muraro in tema di rifiuti, suscita le proteste del CdQ: "Stigmatizziamo il suo comportamento. E' solo merito del CdQ e di chi, per Ama, opera nel territorio se il quartiere non è diventato una discarica"

Con l’avvio del conferimento “porta a porta”, le segnalazioni sul continuo formarsi di microdiscariche a Morena, sono diminuite. Tuttavia ci sono ancora sacche di degrado che vanno arginate. Molti cittadini stanno provando a farlo, fotografando e commentando le situazioni più eclatanti. Particolarmente attivo risulta essere  il locale Comitato di Quartiere che, in forza del suo ruolo, sta cercando d'informare le istituzioni capitoline sullo stato in cui versa Morena. L'assenza di risposta, sta però alimentando un evidente malumore.

IL SILENZIO DEL COMUNE - Enzo Richetti, Presidente del CdQ, in una lettera inviata all'Assessora Paola Muraro, si è lamentato della mancanza d’interlocuzione. “Non si può non stigmatizzare il suo totale disinteresse nei nostri confronti". Eppure fa notare Richetti "stiamo cercando di collaborare, con senso civico,  per ridurre al minimo gli inevitabili disservizi che tutti i giorni si verificano nel territorio” . E’ “la terza volta” che il Presidente del CdQ si rivolge, per iscritto, all'Assessore Muraro.E se lo ha fatto, è stato anche per ricordare “l'impegno”che stanno mettendo in campo gli operatori, i responsabili operativi municipali e di zona, nonché il CdQ Morena”. Ed è  grazie a questa sinergia, sostiene Richetti, se la situazione nel quartiere non ha ancora raggiunto una soglia critica, se lo scenario quindi non è ancora quello di “rischio per l'igiene pubblica”.

IL TALLONE D'ACHILLE - Monica Lozzi, Presidente del Municipio VII, ha un punto di vista differente sulla vicenda.  “Certo, a Morena qualche problema continua ad esserci, ma la situazione non è paragonabile, a quella ben peggiore, dei quartieri nei quali non si realizza il porta a porta. Il vero tallone d’Achille è proprio lì, in zone come Tor Vergata o Romanina. Sono parzialmente raggiunte dal servizio e di conseguenza continuano a convivere le due modalità di gestione dei rifiuti. Comunque – chiarisce Monica Lozzi – se l’Assessore Muraro non risponde, non significa che non sia informata dello stato in cui si trovi il quartiere”.

IL DIALOGO INTERISTITUZIONALE- Le condizioni in cui versano i quartieri del Municipio, anche a presindere dalle segnalazioni dei Comitati di Quartiere, sono già note in Campidoglio. “Ad inizio agosto ho personalmente redatto un report di quasi sette pagine. L’ho inoltrato all'attenzione dell'Assessore Muraro - spiega la Presidente Lozzi - e vi ho riportato le varie segnalazioni che arrivano dal territorio, quartiere per quartiere. Inoltre, una volta al mese, Muraro incontra i Presidenti e gli assessori municipali all’ambiente, per ricevere gli aggiornamenti. Direi quindi  che anche se non riesce a rispondere a tutti i Comitati di quartiere  – conclude la Minisindaca – il Campidoglio è comunque informato  sullo stato in cui versa Morena”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

Torna su
RomaToday è in caricamento