TuscolanoToday

Morena: per prevenire l'esondazione del fosso si punta sul rifacimento del ponte

Iniziati i lavori per la demolizione e ricostruzione del ponte di via Spadola

La rimozione dei detriti causata dall'ultima esondazione. Foto settembre 2017

Il ponticello di via Spadola sarà demolito e ricostruito. Un'operazione laboriosa che è già stata avviata dal Municipio VII, interessato a risolvere il problema con cui condivivono le aziende ed i residenti di Morena. 

I danni delle esondazioni

Quasi ogni anno infatti, l'esondazione del fosso sottostante il ponticello, causa ingenti danni ed è all'origine di disagi quali, ad esempio, la momentanea chiusura della strada, situata tra Casal Morena e la Tuscolana.  L'ultima dissesto idrogeologico, causato dallo straripamento del fosso di Sant'Andrea, risale a settembre 2017. In quell'occasione i residenti di via Spadola hanno dovuto fronteggiare l'interruzione delle forniture di acqua e gas. Ma soprattutto, hanno dovuto portare al macero i mobili che erano stati raggiunti dal fango. Ci sono voluti giorni interi per riportare la situazione alla normalità, rimuovendo i detriti accumulatisi sulla strada ed anche gli arredi domestici cui i residenti hanno dovuto rinunciare.

Gli interventi trascorsi

Per prevenire l'esondazione del fosso, in buona parte intubato, nel corso degli anni si è provveduto a bonificarlo dai rifiuti accumulatisi nel tratto scoperto. Ma non è un'operazione di per sè sufficiente a garantire la sicurezza idrogeologica dell'area. Per farlo, è necessario puntare sull'allargamento del suo alveo sotto il ponticello. Operazione che comporta la demolizione e la ricostruzione dell'infrastruttura viaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'avanzamento dei lavori

"E' un'opera di mitigazione del rischio, interamente progettata e finanziata dal Municipio VII – spiega l'assessore municipale ai lavori pubblici Salvatore Vivace – ora siamo passati alla fase due, che prevede l'apposizione di micropali". Il primo step è invece consistito nel creare dei passaggi provvisori per i sottoservizi, che saranno poi riposizionati quando la ricostruzione del ponte sarà terminata. Interrotta anche la percorrenza di via Spadola. I residenti e le aziende che operano nella zona, per raggiungere via Tuscolana devono seguire un percorso alternativo.  "I lavori procedono come da progetto"  ha sottolineato Vivace, ma ancora non è stata indicata una data di conclusione dell'opera. E' auspicabile che avvenga prima delle prossime alluvioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento