TuscolanoToday

Gregna Sant'Andrea: materna invasa dai topi. Scuola chiusa, ma nessuno avverte i genitori

Le foto degli escrementi e la denuncia dei genitori

La scuola dell'infanzia di via Alessandro della Seta è invasa dai topi. Nel plesso, che in questi giorni avrebbe dovuto aprire ai bambini del territorio, sono state ritrovate tracce evidenti della presenza dei roditori. Una macabra scoperta effettuata in prima persona da una mamma che, ignara delle condizioni in cui versava la scuola, vi aveva portato il figlio.

I plessi scolastici di Gregna Sant'Andrea

“Io ho due bambini che frequentano il plesso di via Alessandro della Seta, a Gregna Sant'Andrea. Lì infatti ci sono le scuole elementari, le medie ma anche la materna. Le prime due si trovano in un edificio che è situato sulla sinistra. Quello di destra invece è riservato alla scuola dell'infanzia dove lunedì 18 mi sono recata con il figlio più piccolo – spiega la signora  Antonella Accogli – perché dovevamo iniziare a fare l'inserimento”.

Le tracce dei topi

All'interno della scuola, la residente ha ricevuto una macabra sorpresa. “Io non sono stata informata in alcun modo della chiusura dell'edificio e quindi sono entrata anche perché nell'adiacente scuola elementare la didattica è iniziata regolarmente. Una volta dentro, ho trovato escrementi di topi ovunque. Sono tornata questa mattina (19 settembre ndr) ed ho trovato una condizione immutata. Per questo ho preso carta e penna ed ho scritto a tutti – spiega la signora Accogli – alla Asl, alla Sindaca perché la scuola è comunale, ma anche al Ministero della Salute". Ci sono anche dei video. In uno, girato all'inizio di settembre, viene mostrato  lo stato in cui versavano i bagni della scuola dell'infanzia. Le immagini lasciano pochi dubbi e rafforzano la convinzione che nella scuola sia necessaria una profonda derattizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assenza di comunicazione

"Mi domando cos'abbiano fatto finora – si chiede la residente – e quali siano le tempistiche per sanificare gli ambienti. Ritengo che debbano buttare tutto e riacquistare nuovamente gli arredi. Quindi ci vorrà del tempo – valuta la cittadina – ad ogni modo io, ancora oggi, non ho ricevuto alcuna comunicazione dalla scuola. Ed è grave, anche perchè molti dei genitori lavorano ed hanno la necessità di organizzarsi”.

Video girato il 12 settembre dopo una derattizzazione

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento