menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morena: la “ciclabile della patatona” è solo una discarica

Quintali di rifiuti disseminati in una pista ciclabile parzialmente completata. Alcuni residenti non ne conoscono neppure l'esistenza, altra si continuano a domandare cosa fare per restituirla alla sua funzione

Sul prolungamento di via dei Sette Metri, all’altezza di via Lucrezia Romana c’è una pista ciclabile mai completata che versa in condizioni disastrose. Pochi residenti la conoscono, ma certamente è nota a quanti hanno deciso di cambiarne destinazione d’uso: da percorso per la mobilità su due ruote a microdiscarica.

UNA MICRODISCARICA - Un’abitante di Morena, sulla pagina facebook del proprio Comitato di Quartiere, ha postato una serie di foto che ben raffigurano lo stato impietoso in cui versa. Materiali di risulta provenienti da chissà quali cantieri, buste piene di rifiuti, fronde d’alberi potate e lì abbandonate insieme ad altri quintali di rifiuti. Ad una prima occhiata, è anche difficile immaginare che lì potesse esservi una pista ciclabile.

UNA STORIA ANNOSA - La vicenda legata alla ciclabile che avrebbe dovuto collegare il parco degli Acquedotti ai Castelli Romani è però vecchia di alcuni anni. Nel frattempo l’infrastruttura viaria è finita nell’oblio delle varie amministrazioni che si sono succedute. Il vandalismo e l’inciviltà hanno quindi avuto il sopravvento, costringendo alcuni cittadini ad innalzare recinzioni metalliche in grado di contenere il debordare di rifiuti, e non solo.

COSA FARE - Rimane il sogno spezzato di tanti abitanti che avrebbero volentieri percorso quella ciclabile. Molti, ed alcuni di loro anche dalla pagina facebook del CdQ, si chiedono cosa possano fare per recuperare quella pista da molti dimenticata. Per ora poco, almeno finchè resterà soltanto una discarica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento