Venerdì, 6 Agosto 2021
Morena Via Appia Nuova

La Barbuta: cittadini di Ciampino e Morena in piazza contro l'allargamento del campo rom

Il 9 Novembre gli abitanti di Ciampino scenderanno nel piazzale del Municipio per protestare contro l'arrivo di 500 rom. Il Sindaco Lupi: "Richiesta di intervento alla Asl Rm/B e all'Arpa Lazio"

Il progetto che porterà il nuovo campo nomadi ‘La Barbuta’ ad ospitare circa 500 nomadi nella periferia romana sta surriscaldando gli animi dei cittadini di Ciampino. Contrari alla presenza di un ‘Villaggio della Solidarietà’, programmato dal Sindaco capitolino Gianni Alemanno, i residenti hanno deciso di scendere in piazza Mercoledì 9 Novembre, a partire dalle 14,30, per palesare il loro dissenso.

A condividere il parere popolare sembrerebbe essere anche il Sindaco Simone Lupi che, al Corriere della Sera, avrebbe sollevato dubbi sull’incompletezza dell’impianto: “Il campo sosta, già bonificato secondo il Comune di Roma, è ben lontano dall’essere pronto. In giro ci sono ancora carcasse di auto, copertoni, rottami, mobili da buttare. Senza contare che l’insediamento sarebbe in prossimità di una falda acquifera”. A tal proposito il primo cittadino avrebbe quindi “rivolto una formale richiesta di intervento alla Asl Rm/B e all'Arpa Lazio, per verificare i possibili danni all'ambiente e alla salute dei cittadini”.

La bonifica del nuovo campo nomadi, adiacente alla città di Ciampino e vicinissimo all’aeroporto, è terminata nel mese di Luglio scorso. Lupi non sembrerebbe dello stesso parere, ritenendo invece la bonifica ancora incompleta: “L'amministrazione capitolina ha comunque deciso di procedere all'installazione dei container”. Sarebbe, infatti, già cominciata la posa dei prefabbricati, volti ad ospitare i nomadi con le loro famiglie. Sempre secondo il Corriere della Sera i container sarebbero ad oggi 116, divisi in tre diverse metrature: 24, 32 e 40 metri quadrati, destinati ad ospitare rispettivamente 4, 6 o 8 persone cadauno.

Anche la questione delle metrature dei fabbricati ha suscitato diverse critiche. In particolar modo da parte del Pd che tramite Augusto Battaglia, portavoce di una più larga rappresentanza di centro-sinistra, avrebbe paragonato lo stile di vita offerto dai prefabbricati “inferiore a quello delle carceri italiane”.

Intanto Sandro medici, Presidente del X Municipio della Capitale, si è espresso sul numero reale dei nomadi che arriveranno, commentando che “nel negoziato con la prefettura abbiamo ottenuto alcune garanzie tra cui l’assicurazione che nell’insediamento della Barbuta non arriveranno più di 500 persone. Tutte provenienti da comunità che dovranno essere in amicizia con chi già vive nell’insediamento, gente autosufficiente e che vuole restare nelle roulotte”.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Barbuta: cittadini di Ciampino e Morena in piazza contro l'allargamento del campo rom

RomaToday è in caricamento