menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morena: i residenti vorrebbero in gestione le aree verdi inutilizzate

Gli abitanti di Morena si sono incontrati per ragionare sulle possibili iniziative per ottenere degli spazi di verde pubblico. Ma anche per parlare di ciclabilità

Si è svolto nel tardo pomeriggio di giovedì un incontro tra una ventina di residenti di Morena. L’iniziativa è partita a seguito di alcuni scambi su facebook. Ed ha consentito agli abitanti del quartiere di fare il punto della situazione, sulla mancanza delle aree verdi. Lanciando al contempo una serie di proposte suggestive.

IL PROGRAMMA INTEGRATO ED IL VERDE - “Su via dei Sette Metri ci sono diverse aree verdi – ci spiega Adriano, uno degli organizzatori -  Sono sei, per l’esattezza e tutte grossomodo grandi come questa dove ci troviamo”  intorno quindi ai 3 o 4mila metri quadrati.“ Secondo il PRINT di Morena - Il Print o Programma integrato è un progetto urbanistico previsto dal Piano Regolatore Generale di Roma, finalizzato a ristrutturare e  riqualificare parti del territorio urbano – sono tutte destinate ad aree verdi – spiega Adriano - Ma perché questo avvenga è necessario che vengano fatte delle compensazioni. Il che significa che un tot di cubature edificabili, saranno date in cambio di aree verdi al proprietario che vi rinuncerà per costruire da un’altra parte. Da quello che si dice, tra noi cittadini,  questa dove siamo potrebbe essere scambiata con alcune cubature su via di Casal Morena”.

LA GESTIONE CITTADINA DEL VERDE - Per quanto riguarda il proposito che ha portato all’incontro odierno, Adriano ci informa che “L’idea nostra è intanto di cominciare a parlare con i proprietari di questi terreni: come cittadini vorremmo proporre loro di concederceli. Temporaneamente. Noi li puliamo e sistemiamo. Poi se il proprietario vuole concederli in cambio di cubature, noi come cittadini la troviamo già pronti e fruibile. E ci piacerebbe iniziare dalla zona dove siamo ora”.  Si tratta di una rettangolo di terreno, tra via dei Sette Metri e via Tenuta del Casalotto. ”Questa è una delle aree più ambite, perché c’è già una separazione virtuale tra l’area verde e l’area cani. Dove ci troviamo noi in questo momento, potrebbe divenire l’area cani. L’altra zona che avevamo adocchiato,  ha invece già un’area cani ed un frutteto, in via Fosso dell’Acqua Mariana”.

LE CICLABILI - Ma non si è parlato soltanto di aree verdi, durante l’incontro cui ha preso parte anche la Consigliera del M5S Monica Lozzi. Alcuni cittadini infatti, hanno cominciato a ragionare sulle richieste da avanzare per  realizzare o anche solo completare delle piste ciclabili. “Come nel caso di quella che parte da Ciampino e che doveva arrivare fino a Lucrezia Romana. Se ne parla da almeno cinque consiliature” ci fanno notare. Un bel po’ di tempo fa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento