Domenica, 19 Settembre 2021
Tuscolano Don Bosco / Viale Spartaco

Appio Claudio: è il "Tuscolano III" il primo mercato di Roma con un defibrillatore

Donato da un cittadino un defibrillatore allo storico mercato rionale di Largo Spartaco. Vagnoli(Vicepresidente mercato): "Grazie alla generosità di un residente, saremo il primo mercato di Roma con un defibrillatore"

Fare la spesa in totale sicurezza adesso è possibile. A Largo Spartaco, zona Appio Claudio, c’è un mercato rionale che ha infatti una dotazione molto particolare. E potenzialmente utile, per chi soffre di disturbi cardiaci. Un residente ha infatto deciso di donare alla struttura, un prezioso defibrillatore.

UN CASO UNICO - “Mercoledì 6 luglio festeggeremo l’iniziativa di Francesco Vellucci, il cliente che ha gentilmente deciso di regalarci un defibrillatore – spiega Massimiliano Vagnoli, Vicepresidente del mercato – abbiamo anche invitato la nuova amministrazione municipale che speriamo possa esser presente. La nostra sarà la prima struttura mercatale a Roma ad esserne dotato”.

UN MERCATO ETEROGENEO - La realtà di Largo Spartaco, vanta anche un altro primato. “Noi abbiamo 120 banchi e sono tutti in esercizio: un caso raro nel panorama cittadino. Il nostro punto di forza, che ci ha permesso di affrontare la crisi e la concorrenza dei centri commerciali, è il prezzo, sempre molto competitivo. Inoltre, da noi i clienti sanno che possono trovare di tutto, dai parrucchieri all’ortofrutta. Ma non solo: io ad esempio sono un ottico”. Un mercato molto apprezzato ed anche fortemente radicato nel tessuto urbano. “Questa realtà è presente a largo Spartaco dagli anni Cinquanta - spegia Vagnoli -  anche se il mercato coperto è stato realizzato solo un ventennio più tardi”. 

I POSTI AUTO - In oltre di mezzo secolo di attività, il mercato di Largo Spartaco ha saputo rinnovarsi, tanto da riuscire a soddisfare una clientela variegata . “Qui vengono giovani e anziani ed anche persone di diversa estrazione sociale – spiega Vagnoli – l’unica cosa che servirebbe, e lo abbiamo detto tante volte all'amministrazione, è qualche posto auto dedicato. Anche solo una fila, per evitare ai nostri clienti di perdere troppo tempo alla ricerca di un parcheggio”. Tra le richieste che arrivano proprio dai frequentatori del mercato, c'è anche quella di una fermata dell'autobus in più. Soprattutto per quei clienti che cercano di raggiungerlo da Cinecittà.

I TRASPORTI PUBBLICI - “La fermata più vicina è quella di Lucio Sestio, però è distante dall'ingresso del mercato – ci aveva spiegato un'anziana residente, che aveva indivuato anche una soluzione – Alla palina del bus dove ferma il 650, su via Tuscolana angolo via del Quadraro, dovrebbe fare una tappa anche il 558. Dopotutto già ci passa davanti”. In assenza di parcheggi, ottimizzare le corse esisteni, potrebbe rappresentare infatti già un buon compromesso.

Potrebbe interessarti: https://tuscolano.romatoday.it/don-bosco/mercato-quadraro-traporto-pubblico-fermata-tuscolana.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appio Claudio: è il "Tuscolano III" il primo mercato di Roma con un defibrillatore

RomaToday è in caricamento