Tuscolano

Medici, Catarci, Paris e Nieri uniti contro il ‘massacro sociale’

Andrea Catarci, Sandro Medici, Gianni Paris e Luigi Nieri attacano con una nota congiunta il Comune, la Regione ed il Ministero del Lavoro: "Massacro sociale, spinte verso la povertà 30.000 famiglie"

Comune, Regione e Ministero del Lavoro si sono sottratti dal tavolo interistituzionale convocato dalla Prefettura sul patrimonio immobiliare degli Enti previdenziali privatizzati, delle Assicurazioni e dei Fondi pensione”. Si apre con queste parole la nota congiunta di Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma XI, Sandro Medici, Presidente del Municipio Roma X, Gianni Paris, Presidente del Municipio XV e Luigi Nieri, Capogruppo di SEL alla Regione Lazio, presenti sotto la Prefettura insieme agli inquilini per protestare.

“Affitti duplicati, vendite a prezzi vicini a quelli di mercato, conferimenti a fondi immobiliari per attuare sfratti e vendite sono così andati avanti ad opera di Enasarco, Enpaia, Cassa Geometri, Cassa Ragionieri, Cassa Forense, Enpam, Sara Assicurazioni, Fimit, BDR, Inarcassa. Definiti da una recente sentenza del TAR Enti di indubbia rilevanza pubblicistica, con due Ministeri vigilanti, che hanno costruito con agevolazioni, stanno compiendo già un massacro sociale e se non vengono subito fermati si valorizzeranno sulla pelle di circa 30.000 famiglie e che da ceto medio saranno spinte verso la povertà” continua la nota.

Il comunicato si conclude poi ricordando che “il Prefetto ha ricevuto una delegazione di inquilini e convocherà un nuovo tavolo di confronto. Nessuno scherzi con la vita di tanti e con la coesione sociale nella nostra città”.
 

(Fonte AgenParl)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici, Catarci, Paris e Nieri uniti contro il ‘massacro sociale’

RomaToday è in caricamento