menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinecittà, i comitati interrogano Lozzi: dalle strade alle aree verdi confronto di tre ore

Un lungo confronto tra la Presidente del Municipio VII ed i comitati territoriali. Da quelli più generali come la manutenzione di parchi e strade, alle questioni più specifiche, come il futuro del centro pulifunzionale all'Arco di Travertino. Prossimo appuntamento tra sei mesi

Trasparenza, manutenzione di strade ed aree verdi. Destinazioni urbanistiche.  Sono stati tanti i affrontati nel corso del lungo incontro che la Comuntà territoriale del VII ha organizzato giovedì 19 gennaio con la Giunta Lozzi. Nella Sala Rossa di Piazza Cinecittà più di cento persone, per quasi tre ore, hanno così potuto fare domande ed ascoltare le risposte sulle numerose questioni che attraversano il Municipio.

I PROPOSITI - "Il nostro intento – spiega Maurizio Battisti, portavoce della Comunità Territoriale – era duplice. Da una parte volevamo dare seguito all’appuntamento che, in campagna elettorale, abbiamo avuto con i candidati alla Presidenza. In quell'occasione a Lozzi avevamo chiesto di fare una promessa e lei si era impegnata che avrebbe garantito una maggiore trasparenza. Quindi, in primo luogo abbiamo chiesto quale lavoro era stato fatto per assolvere a questa promessa". Si è così parlato di atti pubblicati online e dell'attivazione di tavoli di partecipazione sui temi più importanti. "L’ altro intendimento che avevamo - aggiunge Battisti - era quello di mettere sul tavolo tante questioni, raggruppate in macroaree. In modo che, da qui ai prossimi mesi, se ne potessero verificare i progressi”.

LE MACROTEMATICHE - Giunta e Presidente sono così stati interrogati sui temi della manutenzione stradale e del verde, della raccolta differenziata, della scuola, dell'utilizzo di alcune strutture pubbliche e del decentramento amministrativo. Sul piano della manutenzione stradale sono stati presentati i risultati ottenuti in via Furio Camillo, via Schiavonetti e viale Giulio Agricola. Invece “per quanto riguarda la raccolta differenziata la Presidente ha illustrato come sia sul tavolo uno studio di fattibilità per estendere il porta a porta ed uno studio per la riduzione degli scarti da parte degli esercizi commerciali – ricorda Battisti – Sul tema del verde si è ribadito come la situazione sia estremamente difficile e sono allo studio progetti con sponsor privati per gestire rotatorie e parchi giochi”. Infine in materia decentramento amministrativo “La Presidente ci ha informato dell'istituzione di un osservatorio comunale per verificare quale competenze sia possibile decentrare nell'immediato”.

LE QUESTIONI SPECIFICHE - L’assemblea è stata utile ai cittadini presenti, per sottoporre alla Minisindaca anche altre questioni, più specifiche rispetto ai differenti territori.  Su Villa Lazzaroni “la Presidente ha detto che non ci sarà nessun depotenziamento della sede e che anzi si sta valutando la possibilità della creazione di un polo multiculturale – spiega Battisti – invece per il manufatto di Arco di Travertino ci è stato detto che è  sfumato l'interessamento della ASL per aprirvi una propria sede. Sul Centro Happio I invece esiste una memoria sull’utilizzo di uno spazio di 800 mq da destinare a start-up e co-working”. Infine, per il centro polifunzionale  "Uscita 23" di Statuario - Capannelle, “è stata fatta la richiesta di collaudo finalizzata a poter usufruire dei locali”.  Al termine dell’Assemblea “abbiamo ottenuto la disponibilità della Presidente Monica Lozzi e della Giunta a rivederci tra sei mesi per verificare quali progressi ci siano stati sui progetti già avviati” conclude il portavoce della Comunità Territoriale. Appuntamento a luglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento