rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Tuscolano Anagnina / Via del Casale Ferranti

LETTORI - “Aiutiamo Noemi a combattere la Sclerosi Multipla”

Nel quartiere Osteria del Curato si terrà presto un evento a sostegno di Noemi, una ragazza affetta da Sclerosi Multipla. Gli organizzatori: "Il comune di Scordia sta per mettere sull'astrico questa bambina e la sua mamma"

Venerdì 1 Giugno, a partire dalle ore 19,30, si disputerà una partita di calcetto, presso l’impianto sportivo della Parrocchia San Raimondo di via Casale Ferranti, finalizzata ad aiutare Noemi: una ragazza di 15 anni in difficoltà, affetta da sclerosi multipla. Un gruppo di cittadini ha preso contatti con la nostra Redazione al fine di divulgare questo evento benefico, e magari attirare l’attenzione delle istituzioni verso situazioni critiche come quella di Noemi. All’iniziativa prenderanno parte, inoltre, i protagonisti di Radio Ies 99.8. Di seguito il testo della segnalazione:

“Buongiorno, scriviamo da parte di Cinzia Cusmano, madre di Noemi, affetta da sclerosi multipla – si spiega nella segnalazione - Da diverse settimane, sul web e sulla pagina del nostro gruppo che conta 7000 iscritti, abbiamo attivato una richiesta di solidarietà nei confronti di Noemi. Oggi, attraverso un'amica, abbiamo saputo che il comune di Scordia sta per mettere sul lastrico una bambina affetta da sclerosi multipla e la di lei mamma. Troviamo inumano un gesto del genere, lo troviamo privo di qualsiasi fondamento dal punto di vista del buon senso e dell'etica, che dovrebbero contraddistinguere chi ha un potere sui cittadini. Sono i più deboli che dovremmo tutelare, e il Sindaco dovrebbe essere il primo ad essere solidale, visto che il paese lo considera primo cittadino”.

“Siamo tristi ed arrabbiati, il mondo deve ritornare a misura d'uomo e non al seguito di un modo di fare clientelare e partitocratico. Chiediamo, che male ha fatto questa bambina per meritare questo travaglio? Non sappiamo se stiamo parlando al Sindaco, se così fosse la preghiamo di pensare bene a quello che ha fatto, di dimenticare l'iter burocratico e di cercare una soluzione per Egiziana e Noemi Cusmano.Da parte nostra faremo qualsiasi cosa sia possibile, poichè Scordia solidarizzi con Noemi. Ovviamente questa nostra preghiera a lei non si ferma a lei, la invieremo alle sedi dei giornali - conclude la segnalazione - perché vogliamo che Noemi, una bambina che ha già un grosso disagio, venga tutelata da chi ne ha il dovere: ovvero le istituzioni”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTORI - “Aiutiamo Noemi a combattere la Sclerosi Multipla”

RomaToday è in caricamento