Martedì, 15 Giugno 2021
Tuscolano Cinecittà / Via Tuscolana, 1055

Cinecittà, appoggio del Ministero su trattativa Studios-dipendenti

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali farà da garante nella vertenza di Cinecittà per l'avvio di una trattativa fra gli Studios e i sindacati dei lavoratori, che da giorni protestano davanti ai cancelli di via Tuscolana

Si è tenuto ieri, al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, un lunghissimo incontro tra tutte le parti sindacali, con il segretario generale del ministero Antonia Pasqua Recchia e il direttore generale del Cinema Nicola Borrelli. Dopo l’incontro è stato comunicato che il Ministero farà da garante nella vertenza di Cinecittà per l'avvio di una trattativa fra gli Studios e i sindacati dei lavoratori, che da giorni protestano davanti ai cancelli di via Tuscolana contro il piano aziendale presentato dall’imprenditore Luigi Abete.

“Il ministero si è offerto di chiedere all'azienda una disponibilità all'incontro e di ospitare le riunioni – ha poi confermato ad Ansa il sindacalista Alberto Manzini - In cambio i sindacati si sono impegnati, una volta fissata la data dell'incontro, a sospendere la mobilitazione. Secondo quanto annunciato dallo stesso Manzini “i punti base della trattativa sono principalmente tre: difesa dell'occupazione; difesa della professionalità dei dipendenti; difesa della mission produttiva di Cinecittà Studios”. Domani a Cinecittà la questione verrà discussa in un'assemblea con i lavoratori. Positivo al momento il commento della Cgil: “Anche se parziale - ha concluso Manzini - quello di oggi è un buon risultato”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinecittà, appoggio del Ministero su trattativa Studios-dipendenti

RomaToday è in caricamento