Domenica, 13 Giugno 2021
Tuscolano

Centralità Romanina, l’assemblea del 31 Gennaio raccontata da Battaglia

Erica Battaglia (Pd), consigliere del Municipio X, ha pubblicato una nota riguardo l'assemblea pubblica "Centralità Romanina, ma anche no", organizzata da 'Action - Diritti in movimento' il 31 Gennaio scorso

Erica Battaglia, consigliere del Municipio X, ha pubblicato una nota riguardo l’assemblea pubblica “Centralità Romanina, ma anche no”, organizzata da ‘ActionDiritti in movimento’ Martedì 31 gennaio presso la sala Rossa del Municipio X di Roma.

“Un rifiuto netto alla proposta Alemanno è arrivato unanime anche da Sandro Medici, presidente del Municipio, e Marco Miccoli, segretario Pd Roma. Sulla stessa linea, la Comunità territoriale – afferma subito Battaglia - un ‘no’ che unisce, quello espresso dalle forze politiche di maggioranza del X Municipio di Roma. Secondo la Comunità territoriale, realtà che riunisce i comitati di quartiere del Municipio, i cittadini “aumenteranno da 180 a 230 mila”. Sono infatti in arrivo 1milione e 920mila metri cubi di nuove edificazioni in località, appunto, Romanina.

LA PROPOSTA DI ROMA CAPITALE – E’ di Ottobre 2010, infatti, una memoria di Giunta dove “per il raggiungimento degli obiettivi pubblici prefissati” Roma Capitale “potrà prevedere un incremento della quota della Sul (superficie utile lorda) privata, quale corrispettivo o premialità”. Tradotto: giacché io, Amministrazione comunale, non ho risorse sufficienti per il raggiungimento di obiettivi da me prefissati, chiedo a te, privato, di ‘aiutarmi’ in cambio di un premio in cubature – continua Battaglia - Cosa manca? Manca il territorio, mancano i cittadini, mancano gli amministratori locali, mancano i partiti, manca l’aula Giulio Cesare. Manca la partecipazione. Manca un’idea di città: come si sposterebbero quelle persone? in che quartieri vivrebbero? di che servizi godrebbero? E i quartieri introno? Che impatto subirebbero in termini di qualità della vita in generale?

LA PROPOSTA DI ALEMANNO - Quella del Sindaco Alemanno e della sua Giunta è una proposta che di fatto aumenta le cubature sancite dal Piano regolatore cittadino appena entrato in vigore (2008), facendole lievitare da 1milione e 130mila a 1milione appunto e 920mila metri cubi – prosegue - e annulla il progetto di prolungamento della linea A della metropolitana fino alla Centralità. “Di dubbia utilità – aggiunge poi Cristiana Cortesi (Action), moderatrice del dibattito – anche le funzioni pubbliche pensate per la Centralità”.

MARCO MICCOLI - “Dalla vicenda Romanina – ha dichiarato Marco Miccoli, segretario Pd Roma – possiamo e dobbiamo far ripartire un’analisi della città. Per cambiarla. La centralità Romanina è un occasione di confronto. Se fai errori nell’urbanistica, inevitabilmente crei disuguaglianze nella città. Il tema è una ricostruzione vera della città, con onesta intellettuale. Che senso hanno oggi 19 Centralità se il Piano regolatore è stato di fatto stravolto?”. “Cosa fare dunque?” si chiede Miccoli. “Intanto non accettare la proposta di variante sulla Centralità Romanina. Non c’è fatica che ci spaventi. Benché disponibili al dialogo, siamo chiari su due no: no alla variante urbanistica licenziata da Alemanno sulla Centralità di Romanina, e no al Piano Casa così come liberato dall’amministrazione regionale”.

SANDRO MEDICI - “La proposta fatta sulla Centralità Romanina dal Sindaco Alemanno – ha infine ribadito Sandro Medici – non è che la proposta di Alemanno: non è la mia, nè quella del X Municipio. Ai personaggi loschi di questa città che mandano lettere anonime, che attaccano manifesti anonimi e che lanciano calunnie diciamo che a Roma questa cose hanno un nome: infamità. Il nostro Municipio contrasterà questa proposta con più forza di prima”. “Siamo qui insieme – ha chiosato – a dire che questa cosa non va bene. E, giacché sono diventato mio malgrado sospettabile, ricordo che con noi Scarpellini e tanti altri non hanno messo neanche un mattone in X Municipio. Nel nostro Municipio sono passati i piani di zona, un’idea di sinistra. Non la compensazioni o altri tentativi speculativi. Questo Municipio, il suo dovere l’ha fatto” ha quindi concluso Battaglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centralità Romanina, l’assemblea del 31 Gennaio raccontata da Battaglia

RomaToday è in caricamento