Martedì, 15 Giugno 2021
Tuscolano Cinecittà

Emergenza case, gli inquilini: "chiediamo un intervento immediato del Municipio"

Si è concluso il consiglio Municipale sull'emergenza case con l'approvazione unanime delle due mozioni presentate una dal Pd e l'altra dalla sinistra arcobaleno. Non approvata la mozione del Pdl presentata dal Consigliere Antipasqua

Approvate all’unanimità, ieri, in consiglio, le due mozioni sull’emergenza casa presentate una dal Partito Democratico e la seconda dalla Sinistra arcobaleno. Presenti i consiglieri di maggioranza, Udc, Idv, sinistra arcobaleno e parte del Pdl.  Respinta, invece, la mozione sul tema presentata dal Consigliere Pdl Antipasqua che ha incontrato parere favorevole degli esponenti dell’Udc e della Sinistra arcobaleno e l’astensione della maggioranza consigliare.

Al consiglio aperto  una larga partecipazione di cittadini del X Municipio, sensibili e colpiti in prima persona dal problema dell’emergenza case.

Gli “inquilini senza titolo” vengono chiamati così gli inquilini che sono venuti al Municipio per testimoniare la loro vicenda, la loro lotta che li vede ogni giorno impegnati in difesa del diritto di rimanere in quegli immobili in cui vivono da decenni.  

 “Ogni giorno si presentano gli ufficiali giudiziari per far sgomberare gli appartamenti”  riferisce un inquilino, “in queste case ci abitano anche minori che vanno tutelati non possono buttarci fuori” continua una signora.  

A questa emergenza, inoltre si aggiunge quella degli alloggi provvisori, luoghi in cui vengono dirottati  gli inquilini sfrattati,  che non riescono ad assicurare e ad assorbire tutta l’emergenza.  

Sono le voci dei cittadini che per ora ancora vivono in quei appartamenti , che tempo fa avevano occupato, e spiegano nel loro volantino “questi appartamenti non sono stati sottratti a nessuno, sono rimasti da anni completamente sfitti, con gli enti previdenziali che pur di far cassa con immobili costruiti con denaro pubblico sperano di approfittare delle aste pubbliche per rivenderle a prezzo di mercato.”

Le domande di case popolare sono più di 36.000 ed il bando generale di assegnazione è rimasto bloccato dal 2008 ed il patrimonio di edilizia residenziale comunale non riesce a soddisfare la domanda

Ad incidere su questo, inoltre, il costo elevato degli affitti che grava sui redditi delle fasce più deboli.

Dalla dismissione dei patrimoni di edilizia degli enti sia pubblici che privati, gli inquilini cosi detti “occupanti senza titolo” non viene permessa nessuna possibilità di regolarizzazione.

-LE MOZIONI APPROVATE-  A tal proposito una delle mozione, approvata in Consiglio e sottoscritta da consiglieri del Pd, Idv e sinistra arcobaleno,  richiede una nuova stagione di pianificazione delle politiche abitative, un blocco degli sfratti, degli sgomberi e la riapertura delle trattative in merito alle dismissioni.  

Insieme a quest’ultima è stata approvata la mozione presentata dal PD, in cui si richiede di intervenire con immediatezza affinché la S.A.R.A Immobili s.p.a. blocchi l’invio delle lettere di vendita, rinnovi i contratti di locazione in scadenza, riconsideri e riduca i valori degli immobili in dismissione e e si impegni prima della vendita ad effettuare le opere di manutenzione straordinaria degli accessori.

A queste richieste si aggiunge la richiesta di garantire a chi non ha la possibilità di acquistare ampliando la soglia di tutela delle famiglie mediante l’innalzamento del tetto reddituale, potendo così usufruire delle agevolazioni.

Mozione che simbolicamente è stata "votata", per alzata di mano, anche dai cittadini imitando i Consiglieri.

Per il momento di fronte a questa emergenza e di fronte agli sgomberi le famiglie del X Municipio cercano di organizzarsi autonomamente, “organizziamo picchetti per impedire che famiglie con figli si ritrovano in mezzo ad una strada ed una casa che tale resterà non si sa per quanto.”

Inoltre fanno sapere gli inquilini che il 18 ottobre alle 15 una  loro delegazione manifesterà presso la Prefettura chiedendo, in attesa della sospirata sanatoria, una moratoria degli sgomberi per tutti gli inquilini senza titolo degli enti previdenziali pubblici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza case, gli inquilini: "chiediamo un intervento immediato del Municipio"

RomaToday è in caricamento