rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Don Bosco Cinecittà / Viale San Giovanni Bosco

Don Bosco: il Campidoglio deve rispondere sulla sicurezza delle scuole

Presentata un'interrogazione dal Consigliere comunale Ghera sulle condizioni di sicurezza relative ad alcune scuole di Don Bosco

Uscite di sicurezza sprovviste di maniglioni di sicurezza, che restano chiuse a chiave durante le lezioni. La notizia, transitata dal Municipio VII fino all’ufficio del Consigliere Ghera, si è trasformata nell’oggetto di un’interrogazione. Il Capogruppo di Fratelli d’Italia ha infatti chiesto al Sindaco ed all’Assessore competente se tali problematiche riguardanti i plessi dell’IC de Curtis sono state segnalate, negli ultimi anni, dal personale scolastico.

LE CRITICITA' - Inoltre, nell’interrogazione si fa riferimento ad “aree verdi di pertinenza” che risultano in stato “di evidente abbandono”. In questo caso vengono fornite anche delle esemplificazioni, come “il travertino divelto, i gradini esterni privi di antiscivolo, i lampioni dell’illuminazione cadenti e la recinzione muraria pericolante”. Gli esempi ricordati, vengono genericamente attribuiti a tre edifici scolastici, ubicati tra via Tarquinio Collatino, viale San Giovanni Bosco e via dell’Aeroporto.

LE RICHIESTE - A fronte delle criticità elencate il Consigliere capitolino di Fratelli d’Italia interroga il Sindaco e l’assessore Baldassarre, per sapere “se l’amministrazione è informata” e “se e come verrà data attuazione alla manutenzione straordinaria” di questi edifici. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Don Bosco: il Campidoglio deve rispondere sulla sicurezza delle scuole

RomaToday è in caricamento