TuscolanoToday

Via Stilicone, alberi in strada dopo la nevicata: ancora nessun intervento

"Oltre ad essere diventato un letamaio i pini caduti impediscono il passaggio dei cittadini e persino delle carozzine" ha commentato Amleto Lanna che, assieme ai cittadini ed il consigliere La Bella, invoca un intervento dal 7 Febbraio scorso

E’ ormai trascorso un mese da quei giorni di freddo e neve che avevano messo in ginocchio la Capitale, e le conseguenze di quelle precipitazioni straordinarie sono ancora sotto gli occhi di moltissimi cittadini. I rami crollati sotto il peso della neve hanno costituito poi una delle insidie maggiori nel ritorno alla normalità dei quartieri, come nel caso del Decimo Tuscolano, esattamente in via Flavio Stilicone.

I pini rovinati nel tratto pedonale di Via Flavio Stilicone, dal civico 225 in su, stanno infatti generando parecchie polemiche poiché, dopo circa trenta giorni, sono ancora presenti in gran quantità dei catasti di rami che “impediscono il buon passaggio dei cittadini e persino delle carrozzine, senza parlare degli ipovedenti” ha commentato Amleto Lanna, presidente dell’associazione Vie e Piazze Storiche di Cinecittà che, insieme al consigliere La Bella e a molti residenti, pretende da settimane “il ripristino in sicurezza immediato degli alberi per l'incolumità della cittadinanza”.

Già il 7 Febbraio scorso il Comitato, di cui Lanna è presidente, aveva informato la Centrale della Polizia di Roma Capitale sulla situazione di via Flavio Stilicone. Seguirono poi altri solleciti da parte della cittadinanza considerato che, in qualsiasi momento, altri rami precari sarebbero potuti cadere e colpire qualche passante. In quell’occasione il problema sembrava vicino alla sua soluzione, considerato che i Vigili Urbani allertati risposero che “appena finiscono un intervento nella zona di Capannelle quelli del Servizio giardini per le urgenze – ricorda Lanna - taglieranno i rami pericolosissimi sulla Via pedonale nello stesso giorno”. Nulla invece, per un’altra settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 17 Febbraio un folto gruppo di cittadini, spalleggiati anche dal Consigliere del Municipio X La Bella, decidono quindi di chiamare nuovamente la Polizia di Roma Capitale, dopo aver effettuato tutti i riti del caso con le segnalazioni. Giunti per l'ennesima volta sul posto, i Vigili, non hanno però proseguito alle operazioni di smaltimento dei rami, lasciando la zona pericolosa e inagibile ancora oggi.






 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento