rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Don Bosco Don Bosco / Via dei Sestili

Emergenza freddo, al Quadraro c’è un centro con 10 posti letto chiuso da anni: "Apriamolo subito"

Flash mob nel municipio vii per chiedere la riapertura del centro di via dei Sestili

Reti e materassi sono allestiti. I servizi igienici e la cucina sono pronti per tornare in funzione. Ma il centro di via dei Sestili non è operativo. Per questo gli attivisti di Cinecittà Bene Comune e dell’associazione Solid Roma hanno inscenato un flash mob, venerdì 7 gennaio, al Quadraro. Insieme ad esponenti capitolini e municipali di Sinistra civica ecologista chiedono la riattivazione del centro.

Un centro utile per l'emergenza abitativa

“La struttura è completamente allestita e organizzata per offrire un servizio di alto livello di accoglienza per l'emergenza freddo nell'immediato. Ci sarebbero anche le risorse economiche per renderlo funzionante con personale professionale” hanno fatto sapere i consiglieri capitolini di sinistra civica ecologista Alessandro Luparelli e Michela Cicculli, intervenuti all’iniziativa insieme all’assessora ai servizi sociali Adriana Rosasco.

I posti a disposizione

Il centro che è adiacente ad una scuola materna e che si trova dietro il Serd ed i locali asl di piazza del Quadraretto, era in passato stato utilizzato per accogliere persone con problemi di tossicodipendenza. E’ dotato d’una decina di posti letto  distribuiti su tre stanze di circa 24mq ciascuna. Dispone inoltre di una cucina, una sala da pranzo e di servizi igienici con docce. “Da tre anni questo centro e il relativo servizio sono stati costretti a chiudere a causa di un cavillo burocratico sulla titolarità dei locali” che sono “di proprietà comunale” hanno specificato i consiglieri di Sinistra civica ecologista. 

I clochard e l'emergenza freddo

Nel municipio vii, il territorio più popoloso di Roma, i posti letto messi a disposizione delle persone senza fissa dimora non sono sufficienti. In particolare, proprio al Quadraro, si è formato un accampamento spontaneo nel tunnel che è situato sotto la salita di via Tuscolana. Pertanto, ha fatto notare Luparelli “questa struttura sarebbe il posto ideale per accogliere quelle numerose persone che attualmente si riparano dal freddo nel tunnel”. 

L'acquisizione definitiva

I locali di via dei Sestili, in passato gestiti dall’associazione "La Tenda" nell’ambito di un progetto in cui aveva preso parte anche l’allora asl rmb, “sono di proprietà comunale” confermano anche dall’assessorato municipale ai servizi sociali. Ma per riaprirlo “bisogna finalizzare la procedura che consente l'acquisizione definitiva dell'immobile”. Per farlo i consiglieri che hanno preso parte al flash mob hanno proposto di attivare, con urgenza, un tavolo interistituzionale che coinvolga i dipartimenti competenti. Prima possibile perchè, le temperature, sono diventate particolarmente rigide. Ed i posti letto, nel municipio vii, restano insufficienti per fronteggiare l'emergenza freddo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza freddo, al Quadraro c’è un centro con 10 posti letto chiuso da anni: "Apriamolo subito"

RomaToday è in caricamento