TuscolanoToday

Don Bosco, inaugurato il centro “Fonte D’Ismaele”: è destinato a donne e minori fragili

Il centro fornisce un servizio sociosanitario integrato, con una farmacia interna e provvede anche alla distribuzione di presidi tra cui alimenti per l'infanzia.

In via Chiovenda, in un’ala della scuola delle Figlie di Maria Ausiliatrice, è stata inaugurato un centro di assistenza socio sanitario destinato a donne e minori fragili.

Perchè Ismaele

Lo spazio, “La Fonte d’Ismaele”, è idealmente dedicato all'impegno di Padre Paolo Dall’Oglio. Il gesuita era molto legato alla figura biblica di Ismaele. Cacciato da Abramo, Ismaele è stato aiutato da Dio che gli ha donato “l’acqua necessaria per attraversare il deserto”. Un episodio è stato fonte d'ispirazione per realizzare questo nuovo centro, destinato principalmente ai “piccoli Ismaele” che abitano nella periferia romana.

I servizi presenti

Il Centro Fonte d'Ismaele è rivolto a donne e bambini che si trovano in condizione di emarginazione sociale e che chiedono di essere accolti tutelati e curati senza frapporre ostacoli di natura economica, burocratica, culturale, etnica e religiosa. Il Centro si propone come Servizio sociosanitario integrato a bassa soglia di accesso, erogato da personale medico volontario altamente qualificato, di un Point of Care per la diagnostica, di una farmacia interna, della distribuzione di presidi tra cui alimenti per l'infanzia, di attività integrative sociali rivolte a sostenere l'infanzia povera e marginale.

Il mecenate

I lavori di ristrutturazione dei locali che ospitano il centro, sono stati resi possibili da una generosa donazione della famiglia del dott. Valerio Cicconi impegnato fino alla fine della sua vita nell'assistenza dei più fragili e delle persone senza fissa dimora. A lui è dedicato l'ambulatorio pediatrico di "Fonte di Ismaele".

Assistenza gratuita

In collaborazione con l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù sono previsti anche il sostegno psichiatrico e psicologico per i più piccoli. "Fonte d'Ismaele", dunque, vuole essere un Centro di assistenza e cura, totalmente gratuito, dedicato principalmente ai bambini e alle donne che vivono in condizioni di estremo disagio sociale. Obiettivo prioritario è garantire cure gratuite e sostegno sociale, per far sì che nessun minore sia privato del diritto all'infanzia. Fonte d'Ismaele è dedicato al sostegno e all'ascolto delle persone di età minore ed è realizzato dalle associazioni "Medicina Solidale" e "Dorean Dote" in collaborazione con l'Elemosineria Apostolica.

L'inaugurazione

All'inaugurazione sono intervenuti, tra gli altri, il Card. Konrad Krajewski, Elemosiniere del Papa, Mons. Paolo Lojudice, arcivescovo di Siena-Colle Val D'Elsa-Montalcino e presidente dell'associazione Dorean Dote, Mons. Gianpiero Palmieri, vice-gerente della Diocesi di Roma, Lucia Ercoli, coordinatrice dell'Istituto di Medicina Solidale, Mariella Enoc, presidente dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù, Veronica Mammì, assessora al Sociale di Roma Capitale, Francesca Dall'Oglio, sorella di Padre Paolo Dall'Oglio, Paola Danese, presidente del Forum del Terzo Settore del Lazio, Mons. Pierpaolo Felicolo, direttore dell'ufficio migrante della diocesi di Roma, On. Maria Teresa Bellucci, membro della bicamerale per l'infanzia e l'adolescenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento