TuscolanoToday

Roma "verso rifiuti zero": i cittadini del VII Municipio spingono per la nascita di un Osservatorio

Per rendere pubblici i dati sulla raccolta dei rifiuti e per un generale monitoraggio, i comitati cittadini hanno chiesto l'istituzione di un osservatorio municipale. "E' la delibera sui rifiuti zero, già approvata in Campidoglio, che lo prevede"

Immagine di repertorio

In Commissione Ambiente è approdata al delibera di proposta popolare “Roma verso rifiuti zero”, già votata in Assemblea Capitolina. L'iniziativa, intrapresa da alcuni comitati del territorio, ha permesso di portare all'attenzione dei consiglieri municipali, la necessità di costituire un “Osservatorio locale”.

L'OSSERVATORIO SUI RIFIUTI - A prevedere la costituzione di tali Osservatori, partecipati dai cittadini, è la stessa delibera 129/2014, a sostegno della quale  avevano firmato ben undicimila cittadini. Gli Osservatori “Avranno il compito di monitorare, nell’ambito del contesto municipale, l’attuazione delle disposizioni generali della delibera stessa” ci ricorda Annabella D'Elia, Presidente del Comitato Mura Latine.  In altre parole si tratta di “rendere pubblici e disponibili i dati sugli obiettivi raggiunti, raccogliere le segnalazioni e le indicazioni dei cittadini e delle utenze in genere. Si prevede anche la nomina di un Presidente esterno all’Amministrazione Comunale che  - ci spiega D'Elia - parteciperà all'Osservatorio istituito presso il Comune”.

LA POSIZIONE DEL MUNICIPIO - La delibera è stata portata in Commissione Ambiente “Per avviare il percorso di costituzione  - chiarisce la Presidente del Comitato - e in un clima di grande condivisione si è deciso di procedere. Rimangono da capire le regole di ingaggio per le istituzioni , soprattutto  per AMA, ma il Presidente della Commissione  Marco Poli si è detto pronto ad attivarsi in tempi molto brevi”.

LA PARTECIPAZIONE DEL TERRITORIO - La decisione di chiedere alla Commissione municipale di attivarsi per la costituzione dell'Osservatorio, è nata grazie all'iniziativa del Comitato Mura Latine, del Comitato di Villa Fiorelli, dal Comitato Appia Alberone , delle realtà  aderenti alla Comunità Territoriale del VII Municipio e da INCIPIT - Iniziative Civiche per le Politiche Identitarie. Sulla questione, c'informa sempre la signora D'Elia, “vorremmo presto organizzare anche un'assemblea pubblica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento