Martedì, 22 Giugno 2021
Tuscolano Capannelle / Via Ferentano, 35

Quarto Miglio, associazioni e comitati contestano il Decreto Sviluppo Bis

Il Decreto Sviluppo Bis sulle procedure di diffusione della nuova telefonia mobile di quarta generazione sarà discusso oggi dal Consiglio dei Ministri. I comitati cittadini e le associazione chiedono la cancellazione di alcune norme

Le associazioni e i comitati cittadini di Quarto Miglio, contrari all’installazione voluta da Vodafone Omnitel di un ponte radio base in via Ferentano, chiedono di cancellare le norme del Decreto Sviluppo Bis sulle procedure di installazione delle nuove reti di telefonia di quarta generazione (4G), “che favoriscono unilateralmente l’industria delle telecomunicazioni – si spiega nel portale del quartiere - a discapito della sicurezza dei cittadini”. Il Consiglio dei Ministri discuterà oggi l’approvazione di questo decreto che potrebbe facilitare – dal punto di vista delle compagnie telefoniche – la procedura di installazione di ripetitori.
 

“Se approvata la bozza attuale, sarà una delle più drammatiche riforme della storia della nostra Repubblica per le nefaste conseguenze che essa comporterà sull’ambiente e sulla salute pubblica – si legge nel pèortale di Quarto Miglio - Vista la criticità del momento storico questa riforma rischia di passare sotto silenzio a tutto vantaggio degli interessi economici dell’industria delle telecomunicazioni, che ha fretta di vedere allentare le tutele ambientali per iniziare ad installare la nuova telefonia che richiede maggiori potenze. Le licenze per la telefonia 4G – conclude il post - sono state vendute, infatti, l’anno scorso e a partire dal 1 Gennaio 2013 le nuove linee dovranno essere operative”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarto Miglio, associazioni e comitati contestano il Decreto Sviluppo Bis

RomaToday è in caricamento