rotate-mobile
Tuscolano

Mobilità Municipio X, la Comunità Territoriale chiede spiegazioni all'assessore Aurigemma

La Comunità Territoriale del Municipio X si rivolge all'assessore Aurigemma per sollecitare la partenza del Piano del Trasporto Pubblico Locale, già votato all'unanimità in Consiglio Municipale nel 2010

Il 19 Gennaio 2010 il Consiglio Municipale del Municipio X, in presenza dell'ex assessore comunale alla mobilità, votava all’unanimità il Piano del Trasporto Pubblico Locale compreso all'interno di quello della mobilità sostenibile. Un piano di riassetto del trasporto pubblico locale che, come ricordato dalla Comunità territoriale del Municipio X, stenta ancora oggi a decollare. Per questo Maurizio Battisti, presidente della Comunità Territoriale, ha diffuso un comunicato per sollecitare l’assessore di Roma Capitale, Antonello Aurigemma, a fare chiarezza sulla vicenda.

IL PIANO - “Questo piano prevede il riordino di molte linee urbane, soprattutto extra GRA – ricorda Battisti - zona nella quale, visti i tempi di percorrenza ed i percorsi che si sono allungati a dismisura con la nascita dei nuovi quartieri e di una miriade di centri commerciali, l'unica alternativa lasciata ai residenti è l'uso del mezzo privato”.

FINANZIAMENTI - “Da conferme avute sia dall'assessore municipale che da vari Comitati di Quartiere, il Piano del Trasporto Pubblico Locale, del quale l'assessore Aurigemma più volte aveva ribadito la fattibilità anche in termini finanziari, sembra invece che resterà al palo per tutte quelle modifiche che dovessero risultare onerose per le casse comunali. Questo per stessa ammissione degli organi dipartimentali. È ora di dire basta!”.

“Le difficoltà finanziarie, dovute anche a sprechi e sperperi di denaro pubblico, non possono essere la scusa per un immobilismo che penalizza i cittadini. Soprattutto quelli delle zone più periferiche che sono già in largo credito con le amministrazioni centrali che si sono succedute – prosegue la nota - vista la pressoché totale assenza di servizi... tranne gli onnipresenti e fagocitanti centri commerciali.

Se è vero che le casse comunali languono è anche vero che non si può pensare di densificare i piani di zona presenti nel X municipio e di raddoppiare le cubature previste nella Centralità di Romanina senza che i cittadini vedano miglioramenti sostanziali nella mobilità pubblica e più in generale nella loro qualità di vita”.

APPELLO AL MUNICIPIO - “Invitiamo anche il Municipio, Presidente Medici, Giunta municipale e consiglieri compresi – ha quindi concluso Maurizio Battisti - a farsi sentire e a intraprendere le azioni politiche e istituzionali più energiche per far sì che un lavoro di alcuni anni, sostanziato dalla partecipazione dei CdQ e dagli atti municipali condivisi da maggioranza e opposizione, non vada stracciato”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità Municipio X, la Comunità Territoriale chiede spiegazioni all'assessore Aurigemma

RomaToday è in caricamento